Conferenza stampa Parma-Atalanta, Gasperini: “È il momento di dare il massimo”

0
gasperini conferenza atalanta real

Domani alle 15, allo stadio Tardini, il Parma ospiterà l’Atalanta nella gara valida per la 35^ giornata di Serie A. I bergamaschi hanno bisogno di assicurarsi il posto in Champions League e un successo potrebbe garantire un passo fondamentale verso l’obiettivo. Su queste basi si è espresso Gasperini in conferenza stampa alla vigilia di Parma-Atalanta. Ecco le sue parole.

Conferenza Parma-Atalanta, le parole di Gasperini

Il Parma è ormai retrocesso, ma proverà comunque a difendere il suo onore fino in fondo ed essere pericolosa: ecco come Gasperini ha presentato la partita. “Non c’è demotivazione. Le nostre motivazioni sono altissime. C’è il rischio di incontrare una squadra già retrocessa che può essere pericolosa. Possono giocare liberalmente, molti giocatori di assoluto valore hanno giocato anche qui da noi, il valore rimane quello conosciamo. Ci sono tanti ragazzi a cui siamo affezionati, Conti, Grassi, Kurtic. Siamo dispiaciuti per questa loro stagione, ma questo è il calcio e sapranno ripartire”.

La corsa al secondo posto poi si è fatta più serrata che mai: “Le difficoltà ci sono per tutte, guardare davanti è il modo migliore per non avere timore di quelli dietro. Il risultato è nelle nostre mani. A volte aspettare la partita o il momento è quasi più stancante, è il momento di giocare e di esprimersi al massimo”.

“Potrebbe esserci qualche rotazione”

Nella conferenza stampa della vigilia di Parma-Atalanta, Gasperini è stato poi interrogato sulle possibilità di fare turnover: “Abbiamo una rosa di titolari non da undici giocatori, difficile prevedere cosa succederà nelle gare successive. Intanto affronteremo al massimo questa gara. In queste ultime gare si decideranno le varie posizioni per l’Europa, è arrivato il momento di dare il massimo”.

Un occhio, infine, è stato buttato anche su Juventus-Milan visto che entrambe le squadre hanno gli stessi punti dei bergamaschi: “È chiaro che si fermano in due o una viaggia più o meno dell’altra, ma dipende da noi e se faremo risultato”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui