Conferenza stampa Salernitana-Roma, De Rossi: “Consapevoli di essere forti”

0

La Roma domani sera volerà a Salerno per provare a conquistare un’altra vittoria e questa volta contro la Salernitana, che De Rossi in conferenza ha affermato di temere per carattere e intensità. Una partita che dovrà far capire a che punto è la squadra giallorossa e se la scalata verso la Champions sarà possibile. In conferenza stampa ha parlato il tecnico capitolino in attesa che parli il campo dell’Arechi. 

Salernitana-Roma, De Rossi in conferenza stampa: “Salernitana avversario temibile per le big”

La Roma affronterà domani sera la Salernitana di Filippo Inzaghi, ex compagno di De Rossi in Nazionale e che rievoca dolci ricordi. Una conferenza all’insegna della consapevolezza, tanto ricercata dai giallorossi per aspirare agli obbiettivi importanti, come quella possibilità chiamata Champions League. Un ambiente forse non ancora rasserenato, ma che sembra riemergere, anche se la prova definitiva sarà solo il risultato del campo. 

De Rossi ha iniziato con un suo commento personale su Sinner: “Emozionante, lo sport italiano arriva sempre nell’élite dei vari sport. Questo sport è popolare e il fatto che sia un ragazzo italiano, educato e pulito, sembra anche una bella persona – non lo conosco ancora – ci fa essere orgogliosi di quello che esportiamo. Ero in vacanza con mia moglie a New York e cercavamo di far combaciare gli impegni per vederlo giocare. Temo che non la guarderò, ma mi auguro che vinca“. In questo momento il tennista è impegnato nella finale contro Medvedev a Melbourne. 

Sulle gerarchie in porta il tecnico sa benissimo di poter contare su Rui Patricio e Svilar: “In porta le gerarchie le avevo già scelte. Rui ha parato molto bene e la mia idea non cambia dopo una sola partita. Le mie scelte dipendono dalle sensazioni, dalla condizione fisica e anche da come si allenano. Svilar lo conoscevo meno, ma mi ha impressionato per completezza; ripeto che un errore non può cambiare la mia idea su un portiere come Rui, che ci ha spesso salvato negli ultimi mesi. Adesso è concentrato su lunedì”. Il portoghese è stato reo di un errore nel gol subito contro l’Hellas Verona, ma De Rossi ha già messo le cose in chiaro.

Sugli infortunati a lungo termine: “Smalling si sta allenando, stiamo monitorando lui, Kumbulla e gli altri infortunati. Vedremo di settimana in settimana, ma dare una data forse è presto. Questi infortuni vanno valutati attentamente“.  

Ha analizzato così gli avversari: “La Salernitana aumentano le difficoltà e sicuramente hanno avuto delle difficoltà. I punti pesano e le squadre danno sempre il massimo per salvarsi. Non ho mai giocato a Salerno, quindi sono curioso dell’atmosfera, sembra uno stadio e una curva emozionante. Mi dispiace che non ci sarà una spinta alla pari come tifoserie. Hanno un bravo allenatore, hanno giocatori di qualità e dovremo stare attenti, anche ai più vecchietti come Candreva e Fazio che li conosco bene. Anche se non so se ci sarà Federico (Fazio) domani. Sarà una partita difficile, hanno perso solo all’ultimo minuto con le big, hanno battuto la Lazio, con le grandi quindi sono temibili. Andiamo consapevoli di essere forti“. All’andata all’Olimpico la Salernitana pareggiò 2-2 mettendo in grande difficoltà i giallorossi. 

Mourinho affermò non molto tempo fa che la Roma non aveva personalità fuori casa. De Rossi ne parla così: “Citi un altro mister, quindi sarebbe da chiedere a lui cosa ha riscontrato. Poi quando arrivano le difficoltà è ovvio che sia difficile gestire la situazione. Io ho visto giocatori con personalità, ci sono giocatori che in trasferta si sono esaltati. Spinazzola e Cristante per esempio hanno vinto un europeo. Mi piace lo slogan di banditi, perchè nel calcio serve questa cattiveria agonistica che ti porta a rubare i tre punti. Vedo una squadra di grandi giocatori e non mi sembra che pecchi per questo“. 

Sul rientro di Cristante e l’importanza di Paredes, De Rossi si è espresso così: “A parte che possono giocare insieme, ma lui è un pilastro della Nazionale e della squadra. Vorrei che tutti lavorino come lui, sono contento che rientri. Cambiano le caratteristiche, cambiano alcune geometrie per favorire la fisicità di Bryan. Cambiano le dinamiche, come quando cambi alcuni elementi. Sono giocatori di personalità, quindi possono anche giocare insieme“. 

Sulle condizioni degli infortunati e rientranti invece sembrano arrivare buone notizie: “Paulo (Dybala) si è allenato e lo vedo brillante rispetto a una settimana fa quando era affaticato. Dean (Huijsen) sta bene, anche se ieri abbiamo fatto poco. Mancio (Mancini) sta bene e mi è piaciuta la sua partecipazione. Si è buttato nella mischia con entusiasmo. Aouar torna dalla coppa, mi ha raccontato di questo dispendio di energie. È un giocatore prontissimo per giocare“. 

Sulle differenze tra SPAL e la Roma, De Rossi ritorna sul passato: “Fermo restando che un campionato aiuti a far entrare dei concetti. Lì devi andare sul sicuro e sperare che stiano bene. Chi mi conosce lo sa che nessuno deve toccarmi quei ragazzi di Ferrara, però si vede che a loro ci ho messo del tempo per divulgare dei concetti. Questi ragazzi della Roma invece hanno grande esperienza, conoscono anche diversi modi di giocare. Lì forse era colpa anche della mia inesperienza, ma attualmente la mia squadra è recettiva, sono stati allenati da un allenatore top, poi il merito è loro. Non sembra che facciano fatica e sono fiducioso. Il tempo aiuta senza partite decisive ogni 4 o 5 giorni“. Una Roma che sta cambiando filosofia, ma che è ancora troppo presto per parlare di continuità. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui