Coppa del Re, le pagelle di Athletic Bilbao-Maiorca (1-1; 4-2 dcr): trionfano i Leones

0

Ad aggiudicarsi la 122° Coppa del Re a distanza di 40 anni dall’ultima volta è l’Athletic Bilbao. Al termine di una partita infinita terminata 1-1 dopo i tempi regolamentari, ad uscire trionfati dalla splendida cornice del Estadio de la Cartuja sono gli uomini di Valverde grazie al rigore realizzato da Berenguer nella tragica lotteria finale. Una gara piacevole e ben giocata da entrambe le contendenti iniziata con il vantaggio Dani Rodríguez al quale ha dato seguito la pronta risposta di Sancet nella ripresa. I Leoni scrivono un’altra stupenda pagina della loro gloriosa storia sfatando un tabù che in questa manifestazione durava da fin troppo tempo e facendo esplodere l’entusiasmo e le emozioni dei propri tifosi giunti fino a Siviglia. Nulla da fare, invece, per i Pirati capaci di lottare fino all’ultimo nonostante gli sfavori dei pronostici. Ecco le pagelle di Athletic Bilbao-Maiorca.

Le pagelle di Athletic Bilbao-Maiorca

Prima di analizzare le pagelle dei protagonisti di Athletic Bilbao-Maiorca, proviamo a dare una valutazione all’operato del direttore di gara.

Arbitro: José Luís Munuera Montero 7 – Partita amministrata senza alcun intoppo da parte del fischietto spagnolo. Dimostra di essere sin da subito in controllo della sfida sbagliando poco quanto niente. Evita di spezzettare troppo il gioco rendendo l’incontro piacevole.

Pagelle Athletic Bilbao

Agirrezabala 6,5 – Rischia su una conclusione dalla distanza di Muriqi rifugiandosi in calcio d’angolo. Non del tutto sicuro quest’oggi, il portiere di coppa dei Rojiblancos si prende qualche rischio di troppo in un paio di situazioni di gioco. Determinante un suo intervento su colpo di testa di Muriqi. Para il rigore a Morlanes nella lotteria dei rigori.

de Marcos 6 – Impegnato a contenere le avanzate dei Pirati durante la prima frazione, il capitano dell’Athletic riesce finalmente a farsi vedere in proiezione avanzata a partire dalla ripresa mettendo in mezzo un paio di traversoni insidiosi.

Vivian 6,5 – Il centrale classe ’99 ci mette tanta grinta e determinazione nell’arginare le rare sortite offensive degli avversari rischiando addirittura di diventare l’eroe inatteso di questa finale con una conclusione da fuori area che mette a dura prova i riflessi di Greif.

Paredes 5,5 – Piuttosto impreciso questa sera come nell’azione che porta al momentaneo 0-1 avversario, i pochi attacchi condotti dai rossoneri non lo impensieriscono, ma non dimostra affidabilità. 

Berchiche 6,5 – Molto nel vivo della manovra, l’ex terzino sinistro del PSG si sovrappone spesso e volentieri in avanti per dare man forte in fase di possesso. Sfinito sul finire di primo tempo supplementare, è costretto a chiedere la sostituzione dopo un’ottima prova personale (105′ Lekue s.v.).

Ruiz de Galarreta 6 – Da subito garantisce qualità e dinamismo in mezzo al campo impegnando subito Greif con una insidiosa conclusione dalla distanza. Sufficienza meritata in queste pagelle di Athletic Bilbao-Maiorca (79′ Unai Gómez 6,5 – Non solo freschezza, ma anche tanta grinta e qualità sono garantite dall’ingresso in campo del ventenne pronto a lottare su ogni pallone pur di portare a casa questa finale).

Prados 5 – Oggetto misterioso per tutta la prima frazione, Valverde preferisce fare a meno di lui nella ripresa (46′ Vesga 6 – Con lui in campo il centrocampo dei Leoni acquisisce maggiore ordine, sicurezza e qualità. Mette in mostra una notevole pulizia tecnica servendo i suoi con una serie di passaggi invitanti).

Iñaki Williams 5,5 – Piuttosto sottotono nel corso dei primi 45′, il n°9 prova ad accendersi nella ripresa, ma è spesso troppo prevedibile per la retroguardia rossonera (91′ Berenguer 6,5 – Protagonista di un paio di azione personali, sigla l’ultimo penalty regalando la Coppa del Re ai suoi dopo 40 anni).

Sancet 7 – Ben limitato dalla difesa maiorchina nonostante la sua presenza fissa in area di rigore, il prodotto del vivaio dell’Athletic sfrutta nel migliore dei modi il pregevole assist regalato da Nico Williams per regalare ai suoi il momentaneo 1-1 (91′ Muniain 6,5 – Inserito ai supplementari per far valere il suo talento e la sua grande esperienza, spreca subito due enormi occasioni per portare i suoi in vantaggio. Prima su una bella azione orchestrata dalla sinistra, e successivamente su sviluppi di calcio di punizione).

Nico Williams 7 – Dopo qualche difficoltà iniziale, la prova del giovane talento iberico cresce gradualmente con il passare dei minuti, ma divora clamorosamente il pallone del possibile 1-1 sul finire di primo tempo. Il classe ’02 si fa subito perdonare recuperando palla e vestendo i panni dell’assist-man per il pareggio firmato da Sancet.

Guruzeta 6 – Prova subito a riequilibrare il risultato dopo l’iniziale svantaggio trovando però i guantoni di Greif e continue ribattute da parte della difesa avversaria. Uno dei più pericoloso tra le fila dei Leoni (91′ Raúl García 6 – Valverde punta sulla sua esperienza in vista dei tempi supplementari e dei possibili calci di rigore non deludendo le aspettative).

Allenatore: Ernesto Valverde 7 – Dopo averla alzato al cielo alla guida del Barcellona, il tecnico basco la aggiunge nuovamente nella sua bacheca personale al termine di una finale al cardio palma. Regala ai suoi tifosi una gioia indescrivibile per un trofeo molto sentito e che mancava al club dal 1984, il 24° della sua storia. Punta sulla sua formazione migliore per avere la meglio sui rossoneri sfruttando anche l’ampia panchina a disposizione. Alla fine, al termine di una partita caratterizzata da diverse occasioni create dai suoi, riesce finalmente a centrare l’obiettivo. Una coppa questa, che potrebbe dare fiducia ed entusiasmo verso un finale di stagione nel quale i Leoni lotteranno fino all’ultimo per il quarto posto.

Coppa del Re, le pagelle di Athletic Bilbao-Maiorca (1-1; 4-2 dcr): trionfano i Leones

Pagelle Maiorca

Greif 6,5 – Abbastanza impegnato per gran parte dell’incontro, l’estremo difensore slovacco è incolpevole sul gol dell’1-1 di Sancet.

Giovanni González 5,5 – Per gran parte della prima frazione ha il grande merito di riuscire a contenere un cliente scomodo del calibro di Nico Williams. Copione diverso invece nella ripresa con l’uruguaiano incapace di fermare l’intraprendenza e il talento dell’esterno alto.

Valjent 6 – Prova senza lode e senza infamia per il centrale slovacco bravo nel contenere il più possibile le avanzate dei Rojiblancos. Sufficienza portata a casa in queste pagelle di Athletic Bilbao-Maiorca (91′ Pablo Maffeo 6,5 – Verso il finale dei tempi supplementari si rende subito decisivo con un grande salvataggio in anticipo su Nico Williams).

Raíllo 7 – Da vero capitano prende il controllo dell’intera retroguardia rossonera arginando gran parte delle sortite offensive della compagine di Bilbao. Prende da subito le misure su Guruzeta garantendo solidità e sicurezza al reparto. Muro invalicabile!

Copete 6,5 – Ribatte colpo su colpo gli attacchi provenienti dalla sua zona di campo non permettendo agli avversari di rendersi pericolosi dalle parti di Greif. Prestazione di ottima fattura (107′ Nastasic s.v.).

Toni Lato 6,5 – Bravo nel limitare il più possibile un velocista del calibro di Iñaki Williams, dà un prezioso contributo in fase difensiva spingendosi poco quanto niente in proiezione avanzata (110′ Van Der Heyden s.v.).

Sergi Darder 5,5 – Poco nel vivo del gioco, il n°10 dei Pirati delude le aspettative non riuscendo a dare prova delle sue grandi doti tecniche (62′ Morlanes 5 – Impegnato da subito a dare una mano in copertura pur di difendere il risultato, si rende protagonista di una prova pulita e priva di sbavature. Il suo calcio di rigore, però, viene intercettato da Agirrezabala).

Samuel Costa 7 – Prezioso il suo apporto in mezzo al campo da schermo in copertura. Non permette quasi mai agli avversari di rendersi pericolosi comportandosi da centrale aggiunto con ottimi risultati. Pecca però nel fare da filtro tra difesa e centrocampo non garantendo una buona fluidità.

Dani Rodríguez 6,5 – Quasi dal nulla porta i suoi in vantaggio piazzando un piattone imparabile per Agirrezabala e facendo esplodere i tanti sostenitori maiorchini giunti fino a Siviglia. Dopo il gol, però, scompare dalla partita (74′ Radonjic 5 – Dopo nemmeno pochi secondi dal suo ingresso sul rettangolo di gioco l’ex Torino ci prova subito con una conclusione che non spaventa la retroguardia avversaria. Oggetto misterioso nei tempi supplementari. Sbaglia clamorosamente dagli 11 metri spedendo la palla in curva). 

Larin 5,5 – Il centravanti canadese nonostante i pochi palloni a disposizione, prova con la sua rapidità a creare qualche grattacapo alla difesa avversaria ma con scarsi risultati (61′ Antonio Sánchez 5,5 – Ha subito tra i piedi una ghiotta occasione per il raddoppio, ma la spreca tirando il pallone alto sopra la traversa).

Muriqi 6,5 – Sgomita contro la retroguardia biancorossa giocando di sponda e facendo tanto lavoro sporco in fase di non possesso per aiutare i suoi. Troppo isolato in avanti dopo l’uscita dal campo di Larin. Nei supplementari ha la grande chance di entrare a referto, ma il suo colpo di testa viene respinto da Agirrezabala. Glaciale dal dischetto.

Allenatore: Javier Aguirre 6,5 – Termina qui il sogno di alzare al cielo per la seconda volta nella storia del Maiorca la Coppa del Re. Nonostante una rosa qualitativamente inferiore, i suoi lottano e stringono i denti per 120′ arrendendosi soltanto alla tragica lotteria dei calci di rigore. Ai Pirati, però, va dato merito di aver giocato con grinta, entusiasmo e determinazione dopo un lungo e tortuoso cammino del quale i propri tifosi saranno comunque entusiasti. Ora non resta che rituffarsi sul finale di stagione in Liga per centrare il prima possibile l’obiettivo salvezza!

Coppa del Re, le pagelle di Athletic Bilbao-Maiorca (1-1; 4-2 dcr): trionfano i Leones

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui