Coppa Italia, i risultati del secondo turno preliminare

0

Sono 40 le squadre che hanno disputato il secondo turno preliminare di Coppa Italia, dal quale sono scaturite alcune sorprese. In questa fase della competizione sono entrate in gioco le compagini di Serie B, alcune delle quali già estromesse da squadre di categoria inferiore. Subito fuori Chievo, Ascoli e Frosinone, eliminate rispettivamente da Catanzaro, Perugia e Padova. Tutto facile per il Monza che rifila tre gol alla Triestina, fatica il Pescara a cui servono i rigori per eliminare la compagine di Serie D del Notaresco.

Avanti ai penalty anche Cosenza, Reggiana e Spal, passaggio agevole del turno invece per Pordenone, Cremonese e Salernitana che vincono in casa con tanti gol. Successo più sofferto per Empoli e Vicenza contro Renate e Pro Patria, la Reggina regola di misura il Teramo. Bene anche Lecce e Venezia contro Feralpi Salò e Carrarese. Brescia-Trapani non si è giocata: i siciliani, infatti, non si sono presentati a causa dei problemi societari in cui sono coinvolti negli ultimi giorni. Si va verso il 3-0 a tavolino a favore delle Rondinelle.

Coppa Italia, i risultati del secondo turno preliminare

  • Monza – Triestina 3-0
  • Reggina – Teramo 1-0
  • Cittadella – Novara 3-1
  • Cosenza – Alessandria 0-0 (3-1 dcr)
  • Cremonese – Arezzo 4-0
  • Frosinone – Padova 1-3
  • Pisa – Juve Stabia 2-0
  • Pescara – Notaresco 1-1 (8-7 dcr)
  • Virtus Entella – Albinoleffe 2-1
  • Ascoli – Perugia 1-4
  • Empoli – Renate 2-1
  • Vicenza – Pro Patria 3-2
  • Chievo – Catanzaro 1-1 (6-7 dcr)
  • Lecce – Feralpi Salò 2-0
  • Pordenone – Casarano 3-0
  • Reggiana – Monopoli 2-2 (4-3 dcr)
  • Salernitana – Sudtirol 3-0
  • Venezia – Carrarese 2-0
  • Brescia – Trapani (non disputata)
  • Spal – Bari 0-0 (4-2 dcr)

Gli accoppiamenti per il terzo turno preliminare

Nella fase successiva del torneo, che si disputerà il 28 ottobre, entrano in gioco alcune squadre di Serie A, precisamente quelle che nella scorsa stagione si sono classificate dal nono al diciassettesimo posto più le tre neopromosse dalla cadetteria. Ecco il programma completo:

  • Cagliari – Cremonese
  • Verona – Venezia
  • Parma – Pescara
  • Reggiana – Cosenza
  • Benevento – Empoli
  • Perugia – Brescia
  • Spezia – Cittadella
  • Bologna – Reggina
  • Udinese – Vicenza
  • Fiorentina – Padova
  • Lecce – Torino
  • Virtus Entella – Pisa
  • Spal – Crotone
  • Pordenone – Monza
  • Sampdoria – Salernitana
  • Genoa – Catanzaro

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui