Coppa Italia, Inter-Milan (3-0): Pioli: “Un peccato”

0
Coppa Italia, Inter-Milan (3-0): Pioli: “Un peccato”

Stefano Pioli, allenatore del Milan, analizza amaramente la netta sconfitta per 3-0  contro l’Inter, che elimina i rossoneri dalla semifinale di Coppa Italia.

Inter-Milan (3-0), Pioli: “Risultato netto”

Il tecnico, ex della gara, appare insoddisfatto, anche per i valori comunque espressi. “Il risultato è pesante, netto, nella prestazione non c’è stata così tanta differenza. Abbiamo creato, il 2-1 ci avrebbe dato più possibilità, da lì è diventata più dura. Possiamo fare più di così, abbiamo commesso delle disattenzioni. Non era la nostra serata, è un peccato ma anche una grande opportunità per reagire“. I rossoneri potevano osare di più. “Certo, quando subisci tre gol vuol dire che gli altri hanno giocato con più qualità. Peccato perché volevamo raggiungere a tutti i costi la finale. Una grande opportunità per la mia squadra per dimostrare di poterci giocare tutto fino alla fine“.

Incredibilmente, rivedendo sul monitor il replay del contestato gol annullato a Bennacer, Pioli lascia la postazione. Guarda la reazione di Handanovic, se protesta. E allora basta. Immaginati se gli avesse ostruito la visuale come sarebbe corso a protestare. Dai su, grazie e buonasera“.

“Un bel secondo tempo”

Successivamente, Pioli torna sul match in conferenza stampa, pensando alla gara con la Lazio in campionato. “Siamo già concentrati, deve essere il nostro atteggiamento. Possiamo piangerci addosso oppure dimostrare chi siamo e buttarci al massimo in campionato. Si tratta sempre di una questione mentale, noi oggi non siamo stati bravi. Per merito dell’Inter e demerito nostro. Sappiamo cosa fare però, a partire dalla Lazio. Si ritorna sull’episodio discusso. “Si vede che i giocatori interisti protestano per un fallo di mano. Il gol era validissimo perché Kalulu era andato subito via. Quel gol poteva riaprire la partita, stavamo giocando un grande secondo tempo“. I nerazzurri, invece, saranno impegnati contro l’altra squadra capitolina, la Roma del grande ex José Mourinho.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui