Coppa Italia, Juventus-Lazio (2-0), Allegri: “Adesso testa al campionato”

0

Segnali di possibile rinascita per una Juventus che batte la Lazio 2-0 e che salva al momento la panchina di Massimiliano Allegri. La semifinale di andata della Coppa Italia al momento vede la Juventus in corsa per la finale. Ecco le parole del mister bianconero alla fine del match.

Coppa Italia, Allegri su Juventus-Lazio (2-0): “Sbalordito dai fischi per Alex Sandro”

Lo Stadium prima fischia, poi applaude la Juventus, che torna a vincere e lo fa con un 2-0 sulla Lazio, vendicando la sconfitta in campionato. Per Massimiliano Allegri c’è una serenità forse ritrovata, la compattezza e la sconfitta della paura. La semifinale di andata di Coppa Italia viene decisa dai gol di Chiesa e Vlahovic, tornati al gol nel momento più difficile della squadra. Il tecnico ha poi parlato alla fine del match. 

Il tecnico si è espresso anche sul rigore non assegnato, che ha scatenato le polemiche: “Le decisioni arbitrali vanno accettate. Per noi era importante tornare a vincere. Abbiamo fatto un primo tempo equilibrato, mentre abbiamo accelerato nel secondo“.

Sul momento difficile Allegri si è espresso così punzecchiando i tifosi: “Ma no. Ci sono momenti simili nel calcio. Dispiace vivere momenti come questi o come i fischi ad Alex Sandro, che quando è entrato invece ha fatto bene. Ha fatto più di trecento presenze nella Juventus e non è giusto. I fischi credo siano sbagliati. Fortunatamente ha le spalle larghe“.

Sui tifosi ha aggiunto: “Io ho grande rispetto ma devono incitare la squadra. Possono dire che giochiamo male, ma sappiamo che potevamo fare meglio e che stiamo dando sempre il massimo. So che la responsabilità è la mia dei risultati. Quando giochiamo così vengono fuori le qualità di questo gruppo“. 

Il momento più importante della partita è stato sicuramente l’intervallo, di cui non possiamo sapere cosa sia successo. Allegri ha raccontato: “Gli ho detto che bisognava correre verso la porta avversaria, molto semplice. Io dico che il calcio è semplice. Diciamo che stiamo passando un brutto periodo, dobbiamo sistemare il campionato e centrare l’obbiettivo. Facciamo un passo alla volta“.

Protagonista anche Cambiaso che ha iniziato male, per poi essere decisivo. “Andrea (Cambiaso) sicuramente ha margini di miglioramento, sicuramente tecnici. Si penalizza mentalmente, spesso è nervoso ed abbattuto. Nel secondo tempo è stato molto bravo“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui