Da riserva a eroe del Real Madrid in Champions: la grande stagione di Andriy Lunin

0

Ieri sera il Real Madrid dopo una 120′ di grande sofferenza, è riuscito ad avere la meglio sui campioni in carica del Manchester City strappando il pass per le semifinali. Un altro grande risultato da parte della truppa di Carlo Ancelotti capace di dimostrare ancora una volta di sentirsi pienamente a proprio agio in questa competizione. Sono diversi i protagonisti che hanno contribuito a centrare la qualificazione. Da Rodrygo a Vinícius, passando per un instancabile Valverde e un roccioso Rüdiger, fino ad arrivare quasi a sorpresa a Andriy Lunin, fondamentale nel salvare il Real alla lotteria dei calci di rigore dopo l’errore iniziale di Modric. Due parate dal dischetto tali da confermare la grande stagione del portiere ucraino!

L’eroe dei quarti di finale di Champions: Lunin si prende la scena con il Real Madrid

Approdato nella capitale spagnola nell’estate 2018 per una cifra intorno ai 12 milioni di euro, Lunin ha dovuto fare la classica “gavetta” prima di arrivare a prendersi la scena con la casacca delle Merengues. Dopo le esperienze in prestito tra Leganes, Real Valladolid e Real Oviedo, il classe ’99 è tornato alla base nel 2021 nel ruolo di vice-Courtois. Un ruolo nell’organico dei Blancos che gli permette di scendere poche volte sul terreno di gioco, ma che gli garantisce di allenarsi tutti i giorni con uno dei portieri più forti al mondo. Proprio il grave infortunio del belga durante il pre-campionato, ha portato la dirigenza del Real a valutare se puntare o meno sul prodotto del vivaio del Dnipro per tutta la stagione.

Alla fine si è deciso di puntare sulla voglia di riscatto dell’ex Athletic Bilbao Kepa protagonista di un paio di annate sottotono al Chelsea. Ciononostante, Lunin ha comunque continuato a mettere in mostra tutto il suo valore in allenamento così come nelle poche partite nelle quali Carlo Ancelotti gli ha affidato la difesa della porta. Un fattore questo che lo ha portato a diventare titolare del Real Madrid prendendo per questa stagione la pesante eredità di Courtois. L’estremo difensore ucraino, infatti, non sta assolutamente facendo rimpiangere l’assenza del collega belga.

Eppure, il suo quarto di finale non era iniziato affatto bene con quell’errore di lettura sul calcio di punizione di Bernardo Silva del momentaneo 0-1. Anche in questa situazione, l’ex Zorya ha dimostrato grande coraggio e voglia di riscattarsi dalla sbavatura commessa. Una voglia di riscatto rappresentata in occasione della lotteria dei calci di rigore neutralizzando i tiri dal dischetto proprio del lusitano e di Kovacic. Una serata nella quale Lunin si è preso finalmente le luci della ribalta!

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui