De Zerbi lascia il Brighton? Il futuro del tecnico tra clausola, Bayern Monaco e Milan

0

De Zerbi potrebbe lasciare il Brighton: questa la notizia lanciata dal Guardian che conferma gli interessi di alcuni top club europei sull’allenatore italiano. L’estate 2024 sarà determinante per il futuro di molte panchine e quella del club inglese potrebbe clamorosamente cambiare.

Non per i risultati degli ultimi mesi, sicuramente al di sotto delle aspettative, ma per l’interesse di grandi squadre come Bayern Monaco e Milan. Un futuro che sarà sicuramente condizionato dalla clausola rescissoria di 15 milioni di euro da pagare per strapparlo, anticipatamente da quanto previsto dal contratto, dal Brighton.

De Zerbi-Brighton, storia finita? Le squadre che si sono mosse per il tecnico

Sul possibile interesse del club tedesco ci sono differenti visioni: la BILD ha smentito le voci di un possibile avvicinamento mentre la stampa italiana è convinta che, dopo il no di Rangnick, l’italiano sia la prima scelta per la prossima stagione.

Anche per quanto riguarda il Milan la situazione allenatore è molto complessa: dopo la frenata per Lopetegui, la corsa per il dopo-Pioli si è infittita con i nomi di Fonseca e De Zerbi in risalita. Interessi che preoccupano, e non poco, il Brighton che sta già cercando un possibile sostituto all’ex Sassuolo in caso di partenza

Per il momento De Zerbi ha glissato sul futuro rispondendo così alla domanda in conferenza stampa.«Vuoi la verità? Non sto lavorando per la carriera, ma per svegliarmi felice la mattina. E se sarò felice in futuro al Brighton, non ci sarà una squadra che potrà portarmi via, se io non voglio». 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui