De Zerbi, l’Inter ha una gran rivale: è una big di Premier League

0
De Zerbi, l’Inter ha una gran rivale: è una big di Premier League

L’Inter ieri sera é stata chiamata ad una prova d’orgoglio contro la Juventus, nella semifinale d’andata della Coppa Italia. I nerazzurri arrivavano da un momento decisamente negativo, avendo raccolto tre sconfitte di fila in campionato. Una prova d’orgoglio e di carattere era attesa dai tifosi nerazzurri, i quali (almeno la maggior parte) chiedono la testa dell’attuale tecnico Simone Inzaghi. In quest’ottica, a prescindere dai prossimi risultati, negli ultimi giorni si sarebbero rincorse delle voci su un possibile interessamento dell’Inter per Roberto De Zerbi.

de-zerbi-sassuolo De Zerbi, l'Inter ha una gran rivale: è una big di Premier League

Uno scenario che potrebbe essere appetibile. L’allenatore ex Sassuolo, verosimilmente tornerebbe in Italia, ma ovviamente lo farebbe solo per una big. L’Inter, chiaramente, aspetterà prima di capire l’esito finale della stagione per definire ogni possibile strategia. La sensazione è che ad Inzaghi sia stata chiesta la Coppa Italia e l’accesso alla semifinali di Champions League. In caso contrario, il suo destino sarebbero quasi certamente lontano da Milano.

Tra De Zerbi e l’Inter si mette l’Arsenal

Non ci sarebbe soltanto l’Inter sul profilo di Roberto De Zerbi. Infatti sul tecnico italiano avrebbe messo gli occhi anche l’Arsenal e, come riferisce Tuttosport, Edoardo Crnjar, agente dell’allenatore attualmente al Brighton, avrebbe già ricevuto vari segnali dai Gunners, nel caso in cui Mikel Arteta dovesse di chiudere il suo ciclo londinese. De Zerbi, in quest’ottica, si troverebbe attualmente in pole per l’eventuale sostituzione, ma il Brighton si sarebbe tutelato con una clausola da 13 milioni di euro, che non rappresenterebbe un problema per l’Arsenal.

arteta De Zerbi, l'Inter ha una gran rivale: è una big di Premier League

In caso di esonero di Simone Inzaghi a fine stagione, i nerazzurri qualora non riuscissero ad ingaggiare De Zerbi, si sposterebbero su altri profili. Uno è abbastanza risaputo e sarebbe un gradito cavallo di ritorno, ovvero quell’Antonio Conte appena separatosi con il Tottenham. Gli altri nomi sarebbero di appeal minore, ma forse più adatti per intraprendere un progetto tutto nuovo e stimolante. In questo senso i nomi sarebbero quelli di Thiago Motta e Vincenzo Italiano.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui