Dinamo Kiev-Barcellona, le formazioni ufficiali

0
Dinamo Kiev-Barcellona, le formazioni ufficiali

Servirà un’impresa alla Dinamo Kiev per riaprire i giochi in ottica qualificazione agli ottavi di finale: la squadra di Lucescu dovrà battere il Barcellona questa sera (di seguito le formazioni ufficiali) e sperare in un risultato negativo della Juventus contro il Ferencvaros per lasciare aperto uno spiraglio. Gli ucraini hanno finora raccolto un solo punto, frutto del pareggio in casa degli ungheresi che hanno rimontato due reti impedendo alla Dinamo di portare a casa i tre punti. L’obiettivo più abbordabile è certamente il terzo posto, utile per proseguire il cammino europeo in Europa League. In campionato, gli ucraini sono primi in classifica con 23 punti in dieci giornate, e nell’ultimo turno hanno vinto in trasferta.

Tranquillo in Champions League, meno in campionato: il Barcellona vive un momento altalenante della sua stagione, ma la qualificazione agli ottavi della rassegna continentale è ormai cosa fatta visti i 9 punti in tre partite. In patria la situazione non è proprio rosea: i blaugrana hanno perso già tre volte in otto partite e sono nella parte destra della classifica, anche se Koeman deve recuperare due gare. Nell’ultimo turno, inoltre, il Barcellona si è dovuto arrendere di misura in casa dell’Atletico Madrid. Quello di stasera sarà l’ottavo confronto in Champions League/Coppa dei Campioni tra ucraini e spagnoli: bilancio di due vittorie della Dinamo e cinque dei blaugrana. All’andata il Barcellona si è imposto 2-1. Gli spagnoli hanno inoltre vinto le ultime tre trasferte di Champions League in Ucraina, battendo Shakhtar Donetsk (2008 e 2011) e Dinamo Kiev (2009).

Arbitra l’incontro lo sloveno Matej Jug, assistito dai connazionali Matej Žunič e Robert Vukan. Quarto uomo lo sloveno Nejc Kajtazovic, al VAR il tedesco Sascha Stegemann e AVAR lo sloveno Jure Praprotnik.

Dinamo Kiev-Barcellona, le formazioni ufficiali

DINAMO KIEV (4-3-3): 1 Bushchan; 94 Kędziora, 25 Zabamyi, 16 Mykolenko, 20 Karavaev; 8 Shepeliev, 29 Buyalskiy, 19 Garmash; 10 Shaparenko, 7 Verbič, 14 De Pena.

PANCHINA: 51 Morgun, 71 Boyko, 2 Skorko, 3 Bol, 4 Popov, 6 Băluţă, 11 Tsitaishvili, 17 Lednev, 18 Andriyevskiy, 27 Clayton, 89 Supryaha.

ALLENATORE: Mircea Lucescu.

BARCELLONA (4-2-3-1): 1 Ter Stegen; 2 Dest, 28 Mingueza, 15 Lenglet, 24 Junior Firpo; 8 Pjanić, 6 Aleñá; 17 Trincão, 14 Coutinho, 16 pedri; 9 Braithwaite.

PANCHINA: 13 Neto, 26 Iñaki Peña, 7 Griezmann, 11 Dembélé, 12 Ricard Puig, 18 Jordi Alba, 19 Matheus Fernandes, 29 De La Fuente.

ALLENATORE: Ronald Koeman.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui