Donnarumma-PSG, un errore tira l’altro: l’ex Milan condannato dalla stampa francese

0

“Se qualcosa può andare male, lo farà”. La legge di Murphy è perfetta per descrivere quello che accadendo a Donnarumma con il PSG.

La Stampa francese sta massacrando a parole l’ex portiere del Milan e sicuramente ha dei motivi per farlo. Il titolare della Nazionale sta sbagliando banalmente e a ripetizione.

Dopo il match ottimo nel clima surreale di San Siro, ogni partita giocata con il suo PSG è stata macchiata da errori, a volte anche decisivi, e i parigini, per quanto abbiano sempre mostrato rispetto e fedeltà nell’Azzurro, si sono stancati.

Da Donnarumma a Paperumma è un attimo: gli errori del portiere

Paperumma è il soprannome nato dai tifosi milanisti che sicuramente non hanno visto di buon occhio il suo addio. Ma l’attuale stato di Donnarumma con il PSG non ci va molto lontano.

Nonostante questo il portiere ha sempre sfornato delle grandi prestazioni, portando anche l’Italia sul tetto d’Europa. Adesso, però, gli errori stanno diventando tanti.

Contro il Monaco, partita vinta comunque 5-2 dai parigini, ha sbagliato grossolanamente il rinvio, regalando di fatto la palla a Minamino che l’ha trafitto agilmente.

Poi in Champions League contro il Newcastle non è riuscito ad allontanare la palla respinta regalando il gol di Isak. Anche in questo caso le critiche si sono attenuate grazie a Mbappè che ha pareggiato il match.

“Solitamente problematico con i piedi, l’italiano ha avuto problemi per una volta anche con le mani”. Questa la pagella dell’Equipe, per non parlare delle critiche mosse da RMC Sport: “Il 24enne portiere è capace di parate incredibili e spettacolari, ma dà anche l’impressione di poter sbagliare in qualsiasi momento, con un’uscita aerea o un’impostazione approssimativa”.

L’ultimo, grave errore e senza senso, è avvenuto oggi nella partita contro il Le-Havre. Uscita killer del portiere della Nazionale che ha terminato la partita dopo 10′ a causa di un calcione in faccia a un avversario a culmine di un’uscita molto discutibile. Poi ci pensano Mbappè e i suoi compagni, come sempre a metterci una pezza.

Donnarumma-PSG, un errore tira l'altro: l'ex Milan condannato dalla stampa francese

Un periodo sicuramente sfortunato, ma adesso oltre agli italiani che si stanno ponendo sempre più domande su chi dovrebbe essere il portiere della Nazionale per il prossimo Europeo, anche la stampa francese lo sta criticando aspramente.

Adesso i tifosi stanno richiedendo a Luis Enrique di non farlo più giocare e mettere titolare il terzo portiere…

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui