Douglas Luiz alla Juventus, cambiano le contropartite: l’Aston Villa punta Barrenechea

0
Douglas Luiz alla Juventus, cambiano le contropartite: l’Aston Villa punta Barrenechea

In questo calciomercato estivo, seppur si trovi ancora ai suoi albori, è già presente una vera e propria telenovela. Stiamo parlando di Douglas Luiz alla Juventus, intorno al quale cambiano le contropartite: l’Aston Villa punta Barrenechea. Il centrocampista brasiliano è da diverse settimane il primo obiettivo in entrata dei bianconeri. La dirigenza della Vecchia Signora è seduta stabilmente al tavolo delle trattative con il club inglese, alla ricerca di un’intesa che possa diventare presto definitiva. Arrivano a tal proposito importanti novità, la fumata bianca dell’operazione potrebbe essere vicina.

L’Aston Villa mira all’intento di concludere la cessione di Douglas Luiz entro il prossimo 30 giugno, in modo da equilibrare il bilancio e mettersi in regola con il Fair Play Finanziario previsto dalla Premier League per la nuova stagione. L’affare con la Juventus appare in discesa, anche se gli ultimi dettagli restano ancora da limare. Sembrava tutto definito pochi giorni fa, salvo poi registrare una brusca (seppur non decisiva) frenata. Il momentaneo rallentamento è stato da additare a Weston McKennie. Il centrocampista texano sarebbe dovuto rientrare nell’operazione come pedina di scambio, ma non ha trovato l’accordo con i Villains. Motivo per cui adesso il club di Birmingham avrebbe virato il proprio sguardo su Enzo Barrenechea.

Juventus, Douglas Luiz vicino: no a Soulé, sì a Barrenechea

La Juventus si avvicina a grandi passi verso Douglas Luiz, primo grande obiettivo per rinforzare il centrocampo. Il mediano brasiliano sembra davvero prossimo a vestire la casacca bianconera, le trattative con l’Aston Villa avanzano spedite. Come riferito da Sky Sport e confermato anche dal giornalista ed esperto di mercato Fabrizio Romano, dall’operazione rischia di essere escluso McKennie. Con il texano sarebbero sorti alcuni problemi non tanto nelle richieste economiche rivolte dal giocatore all’Aston Villa, quanto più relativi alla buonuscita promessagli dalla Vecchia Signora in caso di cessione.

Per ovviare all’intoppo, ecco che l’Aston Villa avrebbe proposto una nuova contropartita nel maxi affare. Oltre ad Iling-Junior, il cui passaggio alla corte di Emery pare ormai scontato, ci sarà infatti una seconda pedina di scambio. I Villains avrebbero chiesto Soulé, ma la Juventus ha detto no. Il valore dell’argentino per i bianconeri è di almeno 40 milioni di euro, dunque non rientra nei ragionamenti. S’incastra invece benissimo nei calcoli economici dell’affare Enzo Barrenechea. Valutato all’incirca allo stesso modo di McKennie, ovvero sui 20 milioni, il centrocampista argentino potrebbe diventare seriamente la chiave per concludere l’operazione e portare a compimento l’arrivo di Douglas Luiz a Torino.

Sebbene Thiago Motta stimi Barrenechea e avrebbe voluto testarlo da vicino nella preparazione estiva, è consapevole di come bisognerà accettare di sacrificarlo per chiudere il colpo Douglas Luiz. Non è ancora detta l’ultima parola intorno a McKennie, ma a questo punta la strada sembra spianata per l’addio dell’argentino. La Juventus offrirà all’Aston Villa il suo cartellino, quello di Iling-Junior e ben 25 milioni di euro, per arrivare idealmente ai 60 di valutazione del brasiliano. Mancano da limare ormai gli ultimissimi dettagli, con il mediano verdeoro che già da diverso tempo avrebbe detto sì ai bianconeri. Il mercato della Vecchia Signora, inoltre, non finirà qui: chiuso l’affare, Giuntoli si fionderà alla volta di Koopmeiners, altro rinforzo da novanta fondamentale per iniziare un nuovo ciclo vincente.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui