Dumfries-Hernandez a confronto: chi la spunterà durante Olanda-Francia?

0
Dumfries-Hernandez a confronto: chi la spunterà durante Olanda-Francia?

Il mese di giugno è ormai agli sgoccioli, ma i tifosi dello sport più amato dal Bel Paese non hanno un attimo per annoiarsi. Infatti dopo le partite della Serie A e oltre alle prime ipotesi sulle trattative della sessione estiva di calciomercato, ci sono gli Euro 2024. In particolare oggi, venerdì 21 giugno, ad attirare le luci dei riflettori sono due team: Olanda-Francia, avendo come fiori all’occhiello la coppia DumfriesHernandez. Quest’ultimi si confronteranno in occasione della fase a gironi, militando nel gruppo D. I due terzini che hanno già fatto parlare di sé nel corso dell’ultima season della massima divisione del campionato italiano, aggiungeranno un’altra “tacca” al duello che li vede protagonisti da mesi. Scopriamo insieme chi ha più possibilità di spuntarla.

Olanda-Francia: Dumfries e Hernàndez a confronto

Dopo una sequela di frecciatine inerenti ad un particolare striscione e una multa salatissima, la cornice presso cui i due energici terzini misureranno la propria sagacia sarà la Red Bull Arena di Lipsia. Le due rose si sfideranno avendo alle spalle due titoli mondiali, tre Europei oltre ad altre quattro finali iridate e una continentale. Persino durante l’ultimo derby tra Milan e Inter, vi sono state numerose occasioni in cui Denzel Dumfries e Theo Hernández hanno fatto scintille. Ad innescare la miccia è stato inizialmente il calciatore francese che, dopo il contatto tra Adli e Frattesi, ha iniziato a spintonare l’avversario olandese.

theo-hernandez-milan Dumfries-Hernandez a confronto: chi la spunterà durante Olanda-Francia?

Il confronto tra Dumfries e Hernandez continua

Nel giro di pochi secondi ha avuto inizio uno scontro diretto, spento sul nascere grazie all’intervento dei rispettivi compagni di squadra. Proprio in quell’occasione, dopo la vittoria dell’Inter, è avvenuto l’episodio legato all’irriverente striscione che tratteggiava il numero 19 del Milan con l’aspetto di un cane al guinzaglio. Ad acuire il tutto è stata la reazione del ventottenne di Rotterdam: l’ha sollevato tra i tifosi in festa. L’inevitabile conseguenza è stata l’ammenda di 4.000 euro, stabilita dalla Procura Federale. Se teniamo conto delle statistiche accumulate in Serie A, ad avere più chances di portare il proprio team alla vittoria, sarebbe l’orgoglio di Marsiglia: potend vantare 46 gettoni, 5 goal, 11 assist e 4.055’ all’interno dell’ambito rettangolo verde.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui