Dybala e Morata out per infortunio: saltano Chelsea e derby

0
Dybala e Morata out per infortunio: saltano Chelsea e derby

Altre preoccupazioni in arrivo per Allegri. L’avvio a rilento della sua squadra ha messo l’allenatore sotto la lente d’ingrandimento. E, proprio quando stava venendo fuori dalla “crisi” con una doppietta di vittorie, perde in un colpo solo Morata e Dybala per infortunio. 

L’infortunio di Dybala e Morata 

L’immagine dell’argentino in lacrime che lascia il campo ha colpito molti tifosi, non solo bianconeri. Paulo aveva da poco sbloccato il match contro la Sampdoria con un mancino chirurgico all’angolino basso. Al 22esimo ha però dovuto cedere: un indurimento del muscolo della coscia l’ha fatto uscire prematuramente. Al suo posto è entrato Kulusevski alla sua ennesima prestazione scialba. La diagnosi certa è ancora da verificare. Però Allegri, nella conferenza stampa post-partita, ha già messo le mani avanti dando il numero 10 indisponibile per la partita contro il Chelsea e per il derby. Ritornerebbe dopo la pausa dei primi di ottobre per le qualificazioni ai prossimi Mondiali.  

Stessa sorte che sembra spettare ad Alvaro Morata. Anche lo spagnolo sembrava in un buono stato. Dopo la rete del vantaggio contro il Milan, l’attaccante era andato più volte vicino al gol contro la Samp. Anche per il 9 è toccata la stessa sorte del suo compagno: dopo un tiro sbilenco, ha sentito tirare il muscolo della coscia destra. Lunedì verranno entrambi sottoposti agli esami del team del J Medical. 

Le possibili alternative

Seppure in attacco le alternative per Allegri non siano molte, la panchina dispone di buoni profili. Il sostituto naturale di Morata è indubbiamente Moise Kean. Nel match contro lo Spezia, oltre al gol, ha fatto vedere buone cose. Sembra essere arrivato pronto nel momento più giusto. Si complica invece la soluzione per l’alternativa a Dybala. In posizione più avanzata potrebbe spostarcisi Kulusevski, come nella partita di oggi. Anche se lo svedese non sembra ancora aver ingranato la mossa giusta. Potrebbe essere sperimentato uno spostamento di Chiesa sulla trequarti con Rabiot e Bernardeschi sulle fasce. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui