ECA, Al Khelaifi annuncia il ritorno della Juventus

0

Mentre stasera a Wembley si attende la finale di Champions, il consiglio dell’ECA presieduto da Al-Khelaïfi ha annunciato il ritorno della Juventus. Tentativi di rimarginare la cicatrice della Superlega, vediamo assieme i dettagli di questa notizia. 

La Juventus torna nell’ECA, l’annuncio di Al Khelaifi

La Juventus torna ufficialmente nell’ECA e ad annunciarlo ci ha pensato il presidente, Nasser Al Khelaifi, che è anche il proprietario del Paris Saint Germain. L’annuncio è arrivato nel tardo pomeriggio di oggi con un comunicato che ha riportato le sue parole:

“Inizio l’incontro con una notizia molto significativa: dopo aver avuto recentemente diversi incontri con il management e la proprietà, sono lieto di riferire che la Juventus ha chiesto di rientrare nell’ECA, che sarà formalizzato a breve. La porta dell’ECA è sempre aperta ai club che credono negli interessi collettivi, nelle riforme progressiste e nel lavorare in modo costruttivo con tutte le parti interessate – siamo lieti che la Juventus si unisca alla famiglia del calcio europeo ”.

Insomma, dopo l’addio nell’aprile 2021 con il terremoto Superlega e le dimissioni da presidente dell’ECA di Andrea Agnelli, tra la Juventus e la UEFA continua il percorso di riapacificazione. Tutto avviene dopo il terremoto della Superlega, in cui al momento rimangono coinvolti il Real Madrid e il Barcellona e di cui non sono emerse novità. La Juventus infatti già lo scorso luglio aveva annunciato di aver aperto le pratiche per uscire dalla Superlega e di essere in trattativa con i due club fondatori.

Con il cambio di dirigenza si immaginava una chiara volontà da parte di John Elkann, di Fabrizio Ferrero e di Maurizio Scanavino di riaprire i dialoghi con il calcio europeo. La motivazione principale è anche per la squalifica di un anno dalle competizioni europee e anche la vicenda plusvalenze. Da capire anche la situazione della Superlega, visto che oltre alla sentenza del tribunale di Madrid è sorto anche il dettaglio che il progetto è stato abbandonato da tempo.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui