Empoli-Napoli (1-0), Calzona: “Le responsabilità sono mie”

0

L’allenatore del Napoli Francesco Calzona ha parlato in conferenza stampa a margine dell’ennesima sconfitta stagionale, sul campo dell’Empoli, per 1-0. Un risultato che spegne le residue speranze di un posto nella prossima Champions League per i partenopei, sempre più in caduta libera e duramente contestati dai tifosi presenti al Castellani.

Empoli-Napoli, Calzona: “Non sono riuscito a cambiare l’andazzo”

Nel suo intervento in conferenza stampa dopo la sconfitta contro l’Empoli, il tecnico del Napoli Francesco Calzona ha ammesso le sue responsabilità, in merito all’andamento mediocre della gara della sua squadra: “Le responsabilità sono mie, non sono riuscito a cambiare l’andazzo. Segniamo spesso, ma oggi no: mi prendo le responsabilità. Mi dispiace, non abbiamo avuto la voglia di vincere: l’Empoli era agguerrito, aveva la giusta mentalità. Ci siamo consegnati nelle loro mani, hanno meritato”.

Cosa va peggio tra gambe e testa: “Le gambe vanno, però è la testa a non andare. La squadra si porta dietro delle scorie, non riesce a reagire. Sto cercando di scuoterli anche con modi duri, ma purtroppo non ne sono stato in grado. La colpa me la prendo io”.

Sul segnale di resa: “Non mi arrendo, anzi pretendo il massimo impegno fino all’ultimo allenamento e all’ultima gara, altrimenti mi arrabbio enormemente”.

Cosa servirà nelle ultime partite: “Lavoro e stare addosso ai calciatori, siamo in debito con i tifosi e la società. Dobbiamo terminare il campionato nel migliore dei modi. Dobbiamo essere uomini e professionisti”.

Sulla prestazione deludente: “Spesso abbiamo disputato prime frazioni del genere, è complicato da spiegare, in settimana la squadra lavora bene. Questa apatia mentale non riesco a spiegarmela. Tutto ciò che concediamo deve fare riflettere, siamo sempre sotto scacco”.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui