Euro2024, ecco l’11 top e l’11 flop della terza giornata

0
Euro2024, ecco l’11 top e l’11 flop della terza giornata

SI è chiusa ufficialmente la fase a gironi di Euro2024 ed in attesa di Sabato in cui inizieranno gli ottavi, vediamo dunque l’11 top e l’11 flop della terza giornata. In porta seppur con una prestazione inutile ai fini della qualificazione, il top è Skorupski. Il portiere del Bologna impiegato in una sorta di passaggio di consegne con Szczesny, ha brillato contro la Francia parando di tutto, tranne il calcio di rigore di Mbappè. 

In difesa emergono Calafiori, Bijol e Christensen. L’azzurro emerge al 98′ quando con una gran discesa apparecchia il tavolo per il gol di Zaccagni. I due centrali di Slovenia e Danimarca, invece marcano bene i giocatori dell’Inghilterra e della Serbia prendendosi, meritatamente, la qualificazione agli ottavi

A centrocampo si mettono in luce elementi di grandissima classe. Modric, autore del gol che fino al 98′ stava qualificando la Croazia, realizzato dopo il rigore sbagliato come solo i grandi campioni sanno fare. Inserito anche Calhanoglu, che porta agli ottavi la Turchia con una bella rete e un’ottima prova.

calhanoglu-1-696x658-1 Euro2024, ecco l'11 top e l'11 flop della terza giornata

Oltre al croato e al turco figurano poi due elementi di spicco, rispettivamente di Svizzera e Austria. Il primo è Xhaka autore di un’ottima partita contro la Germania dove ha dato prova delle sue grandi qualità; il secondo è invece Sabitzer, che fa una gran prova contro l’Olanda, condita dalla rete decisiva per far passare l’Austria come prima del girone. 

In attacco scelti infine Zaccagni, Kvaratskhelia e Lewandowski. Il primo qualifica l’Italia con un super-gol a giro. L’esterno del Napoli porta, con una grande prestazione e una rete contro il Portogallo, la Georgia agli ottavi. Lewandowski invece chiude con ogni probabilità la sua avventura negli Europei con una rete contro la Francia. 

Ecco l’11 migliore di giornata: Skorupski; Bijol, Christensen, Calafiori; Sabitzer, Modric, Sabitzer ; Kvaratskhelia, Zaccagni, Lewandowski. 

Top e Flop 11 della terza giornata di Euro2024, ecco i peggiori 

Male invece vari giocatori che non sono riusciti a trovare la giocata decisiva per ben figurare in questo terzo turno. In porta troviamo il portiere turco Mert Gunok, che in occasione del pareggio della Repubblica Ceca, interviene troppo morbido perdendo il controllo della sfera. Per sua fortuna poi, l’errore si rivelerà ininfluente per il passaggio del turno. 

In difesa Upamecano che causa con uno sciocco intervento il fallo da rigore che permette alla Polonia di pareggiare e costa carissimo alla Francia. Oltre al transalpino anche De Vrij dell’Olanda autore di una brutta partita contro l’Austria e Antonio Silva del Portogallo ancora troppo acerbo a questi livelli. 

A centrocampo troviamo Antonin Barak che scelto titolare in 20′ rimedia due gialli e si fa espellere compromettendo di fatto le possibilità di passaggio del turno della sua Repubblica Ceca. Troviamo poi Davide Frattesi, autore di una prova altamente negativa con rigore causato e tantissime scelte sbagliate in mezzo al campo. 

A completare il reparto poi ci sono Veerman, sostituito da Koeman dopo 30′ per l’inconsistenza della sua prestazione e Samardzic della Serbia che scelto a sorpresa dal proprio ct sulla trequarti non si accende mai fino al cambio all’intervallo.  

Cristiano.Ronaldo.Portogallo.2020.21.esulta.750x450-696x418-1 Euro2024, ecco l'11 top e l'11 flop della terza giornata

In attacco tra i flop troviamo Cristiano Ronaldo che prova a segnare in ogni modo ma non riesce e rischia anche il rosso in più occasioni protestando platealmente. Oltre all’asso portoghese anche Malen che segna si ma nella porta sbagliata compromettendo la partita dell’Olanda contro l’Austria e Saka autore di un’altra prova poco convincente. 

Ecco la flop11: Mert Gunok; Upamecano, De Vrij, Antonio Silva; Barak, Veerman, Frattesi, Samardzic; Cristiano Ronaldo, Saka, Malen. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui