Europa League, Ferencváros allo sbaraglio

0
Europa League Ferencvaros

La stagione del Ferencváros non sta andando come previsto. Se le fatiche europee rappresentavano fin da subito un grande ostacolo, lo stesso non si può dire del campionato. La compagine magiara è al secondo posto, a meno uno dalla capolista, sebbene debba ancora giocare una partita. In Europa League, però, il Ferencváros può già dire addio alla possibilità di passare il turno che li vede ultimi nel girone a zero punti. Salvo una vera e propria impresa, la qualificazione è ormai un sogno lontano. Un inizio di stagione allo sbaraglio e al di sotto delle aspettative.

Europa League, Ferencváros: le prime tre gare

Archiviato il girone d’andata di Europa League 2021/22, il Ferencváros si ritrova ad essere il fanalino di coda del Gruppo G. Dopo tre gare i magiari non sono riusciti a raccogliere nemmeno un punto e hanno trovato la via del gol in sole due occasioni.

La prima partita di Europa è stata giocata contro il Bayer Leverkusen, di certo l’avversaria più difficile da affrontare, considerando anche le altre sfidanti, ovvero Betis e Celtic. A Peter Stoger il complicato compito di strappare punti a squadre non soltanto più forti sulla carta, ma anche più abituate a contesti europei.

La sfida d’apertura si è chiusa 2-1 in favore dei tedeschi che, in casa, hanno regalato una bella vittoria ai tifosi. Successivamente la compagine spagnola e quella scozzese non sono state da meno, dato che entrambe hanno vinto senza difficoltà. Un netto 1-3 del Betis e un secco 2-0 per il Celtic, con il Ferencváros di fatto già fuori dalla corsa.

Qualificazione sfumata

Una qualificazione ormai sfumata per il Ferencváros, che deve così arrendersi alle avversarie, senza dubbio più talentuosa della compagine magiara.

Se in terra ungherese, la squadra di Budapest riesca a far male e a dominare, in Europa è ben diverso e, a dimostrarlo, è stata l’infinita trafila che il club magiaro ha dovuto affrontare per cercare di raggiungere la Champions League, senza successo. Ma anche in un contesto “minore” – come quello dell’Europa League – la squadra guidata da Stoger si sta dimostrando ancora troppo acerba per una realtà così tanto importante.

Un Gruppo G che ha ormai poco da raccontare per gli ungheresi:

  1. Bayer Leverkusen* 6 pt
  2. Betis* 6 pt
  3. Celtic 3 pt
  4. Ferencváros 0 pt

(Le squadre con * hanno una partita in meno)

A tre partite dalla conclusione del girone, al Ferencváros non viene chiesto altro che rialzare la testa e provare almeno a strappare qualche punto, un po’ per orgoglio e un po’ per consapevolezza dei propri mezzi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui