FA Cup, ottavi di finale: Tottenham fuori, avanti le altre big

0

FA Cup giunta agli ottavi di finale. Pronostici rispettati per le big del calcio inglese, seppur con qualche patema di troppo. Fuori invece il Tottenham di Josè Mourinho, eliminato dall’Everton di Carlo Ancelotti al termine di una partita altamente spettacolare. Ecco il punto dettagliato sul turno appena concluso.

Leicester e Sheffield di misura, sorpresa Bournemouth

Avanzano ai quarti di finale di FA Cup Leicester e Sheffield United. Le Foxes regolano, seppur a fatica, il Brighton grazie alla rete decisiva, al 94 esimo minuto di gioco, di Iheanacho. L’ex City batte a rete con un colpo di testa sottomisura, lasciato colpevolmente solo dalla difesa ospite. L’undici allenato da Brendan Rodgers è cresciuto di colpi con il passare dei minuti, fino alla rete last minute dell’attaccante nigeriano che vale l’approdo al turno successivo.

Torneo che prosegue anche per lo Sheffield United, ultimo in Premier League ma desideroso di coltivare il sogno FA Cup. The Blades avanzano di rigore grazie a Sharp. Penalty causato dalla “parata” di Mawson, difensore del Bristol City (poi giustamente espulso) reo, per l’appunto, di aver colpito di mano il tiro di McGoldrick diretto verso la propria porta. 

Analogo successo esterno per Southampton e Bournemouth. I Saints vincono per 0-2 al Molineux, eliminando il Wolverhampton con le reti, entrambe nel secondo tempo, di Ings e Armstrong. Unica occasione di rilievo per i Wolves, quella al minuto 79′, con la conclusione a botta sicura di Adama Traore respinta miracolosamente da Forster. Sorpresa al Turf Moor di Burnley, con i padroni di casa sconfitti dal Bournemouth, unica squadra di Championship ad accedere ai quarti di finale di FA Cup. Clamoroso risultato per le Cherries, che arrivano a questo punto della competizione per la seconda volta nella loro storia e lo fanno grazie ai gol di Surridge nel primo tempo e di Stanislas nella ripresa, ormai a tempo scaduto, su calcio di rigore.

FA Cup, ottavi di finale: avanti le due di Manchester così come il Chelsea

Manchester porta entrambe le sue compagini agli ottavi di finale di FA Cup. United che ha bisogno dei tempi supplementari per regolare il West Ham. Partita dominata fin dall’avvio dagli uomini di Solskjær, i quali sprecano diverse occasioni per aprire il match nei regolamentari. Al minuto 97′ è il tocco di McTominay dentro l’area di rigore ospite a sbloccare il risultato. Red Devils che nel finale di secondo tempo supplementare rischiano qualcosa con il colpo di testa di Benrahma bloccato da Henderson. 

Più agevole il successo del Manchester City in casa dello Swansea, squadra al terzo posto nella classifica di Championship. I Citizens mettono fin da subito a ferro e fuoco la difesa di casa e sbloccano la gara con la rete rocambolesca di Walker alla mezz’ora. Da lì in avanti i ragazzi di Guardiola gestiscono la pratica e nella ripresa in tre minuti confezionano la qualificazione con Sterling e Gabriel Jesus. Bello ma inutile ai fini del risultato il gol di Whittaker nel finale.

Quanta sofferenza per il Chelsea di Tuchel in quel di Barnsley. I Blues vengono fuori alla distanza e di fatto consegnano la prima frazione a Mowatt e compagni. Padroni di casa che hanno due grosse occasioni per passare in vantaggio nella prima frazione, entrambe con Brittain. Prima ci pensa Kepa a salvare il risultato per i suoi, poi è il fato a negare l’1-0 al Barnsley sulla conclusione del laterale dentro l’area di rigore del Chelsea, deviata in angolo da un batti e ribatti rocambolesco. Secondo tempo dominato invece dagli ospiti, che sbloccano la contesa con il solito Abraham al minuto 64. Quarta rete in FA Cup per il giovane attaccante inglese, il quale è protagonista anche nella metà campo difensiva del Chelsea nel finale. Suo infatti il salvataggio sulla linea dopo il tocco di Sollbauer in occasione di un calcio di punizione a favore del Barnsley.

Pirotecnico Everton-Tottenham, Bernard consegna i quarti ad Ancelotti

Merita un capitolo a parte il match più atteso di questi ottavi di finale in FA Cup. A Goodison Park, Everton e Tottenham hanno dato vita a una partita decisamente pirotecnica, aperta dalla rete pronti via di Sanchez sugli sviluppi di un corner a favore degli Spurs. Everton che pareggia al 35′ con il solito Calvert-Lewin, abile nel battere un incerto Lloris con una potente conclusione all’interno dell’area ospite. Toffees che giocano a meraviglia e in due minuti ribaltano la gara con Richarlison, il quale mira all’angolino dal limite dell’area e sigla il vantaggio per i suoi. Passano altri cinque minuti e l’Everton allunga con il rigore dell’ex Sigurdsson, procurato da Calvert-Lewin.

Primo tempo infinito e che il Tottenham riesce a chiudere in gloria grazie alla rete di Lamela al terzo minuto di recupero. Il Coco dialoga con Son e sfrutta l’incertezza di Mina per battere agevolmente Pickford. 3-2 all’intervallo. Ripresa che mantiene le aspettative della prima parte di match ed è aperta dalla doppietta di Sanchez, con il colombiano che permette al Tottenham di completare la rimonta. Il suo tocco, a pochi passi dalla porta dell’Everton è decisivo dopo la deviazione di Pickford sul colpo di testa di Alderweireld. Montagne russe che continuano a Goodison Park, con il vento della partita che tira ancora una volta a favore degli uomini di Ancelotti al minuto 68′. A siglare la doppietta personale è in questa occasione Richarlison, con un tiro di sinistro dentro l’area che sbatte sul palo e si deposita in porta. 

Vantaggio dell’Everton che regge fino all’83 esimo, quando i Toffees sono travolti dall’uragano Harry Kane, subentrato al minuto 53′. L’attaccante deposita in rete il cross al bacio di Son, un binomio che ha firmato spesso e volentieri i successi degli Spurs in questa stagione. Si va ai Tempi supplementari dunque, in una delle partite più memorabili del torneo. Incontro deciso al minuto 97′ (questa volta per davvero) e passaggio del turno che si tinge definitivamente di blu. Ci pensa il brasiliano Bernard (servito dal terzo cioccolatino di giornata di Sigurdsson) a regalare all’Everton i quarti di finale di FA Cup. A voi la reazione di Ancelotti dopo la rete del suo fantasista, tutta da gustare, come il suo bicchiere di caffè, in una fredda serata di Liverpool.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui