Ferencváros, Stankovic lascia e firma per lo Spartak Mosca

0
Ferencváros, Stankovic lascia e firma per lo Spartak Mosca

Una stagione delicata e per alcuni aspetti anche travagliata. Così si potrebbe definire il rapporto tra il Ferencváros e l’allenatore serbo, già giunto ai titoli di coda. Dejan Stankovic ha infatti firmato un accordo con lo Spartak Mosca, che guiderà per due stagioni. Una scelta fatta per cambiare aria e mettersi ulteriormente alla prova, dopo aver sperimentato il territorio serbo, italiano e appunto magiaro.

Stankovic allo Spartak Mosca: il suo percorso in Ungheria

Arrivato a gran voce da subentrato, Dejan Stankovic si è trovato di fronte ad uno degli ostacoli più grandi se si parla di OTP Bank Liga: vincere con il Ferencváros. Senza se e senza ma, non esistono mai scuse. Il Fradi, proprio come nelle ultime annate, ha dovuto fare i conti con l’outsider di turno, ruolo interpretato (per questa stagione) dal Paksi SE, che si è arreso a lungo termine contro i campioni di Budapest, vincendo però la finale di Magyar Kupa, trofeo che manca già da un po’ al Ferencváros.

Il percorso è così, nel complesso, sufficiente: 28 panchine disputate, con 19 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. Vinto lo scudetto ma persa una finale, per poi dichiarare la cessazione del rapporto e iniziare una nuova avventura.

Ad attenderlo è così lo Spartak Mosca che lo ha annunciato con grande orgoglio, riponendo molta fiducia nei confronti del tecnico serbo. La stessa società si è detta fiera della scelta, come si evince dai canali social, e pronta ad affidargli la guida del club.

 

A tessere le sue lodi lo stesso direttore sportivo, Tomas Amaral, all’interno del comunicato ufficiale:

“Diamo il benvenuto a Dejan Stankovic allo Spartak e ci auguriamo di ottenere grandi vittorie con i biancorossi! Dejan Stankovic non ha bisogno di presentazioni. La carriera di questa leggenda del calcio mondiale e l’elenco dei suoi successi parlano da soli. Sono convinto che Dejan potrà aiutare lo Spartak a ritornare sulla strada della vittoria. Tutta la sua lunga carriera nel calcio parla della sua capacità di ottenere vittorie. Non ho dubbi che questa sia la scelta giusta per il presente e il futuro dello Spartak”.

Viste le grandi aspettative, sembra quasi impossibile pensare di fallire.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui