FIFA-EA: addio al videogioco per come lo conosciamo

0

FIFA 2023 sarà l’ultimo della celebre serie di videogiochi di calcio. Almeno l’ultimo con questo nome. Dopo 30 anni infatti, si concluderà la collaborazione tra la Fifa ed EA Sports. In controtendenza rispetto alla decisione di inizio anno della Lega Serie A. I fan possono però restare tranquilli. Il videogioco continuerà per la sua strada con o senza la federazione guidata da Gianni Infantino. Si chiamerà semplicemente EA Sports FC e al momento è una delle poche informazioni che si hanno. Naturalmente le varie modalità di gioco come Ultimate Team e Pro Club verranno mantenute. La società statunitense ha deciso di rimanere in silenzio, annunciando che tutti i fan avranno più notizie riguardo al gioco a partire dall’estate 2023. Gli unici annunci fatti sono stati quelli del CEO di EA, Andrew Wilson, che ha parlato di come per tanti anni si sia costruita la comunità calcistica più grande del mondo. E di come EA Sports FC sarà la nuova casa di tutti.

FIFA-EA: addio al videogioco per come lo conosciamo
Quello del prossimo anno sarà l’ultimo videogioco Fifa targato da EA Sports. Il colosso americano e la federazione calcistica non hanno trovato l’accordo per il rinnovo del contratto.

Ea-Fifa: la fine di un’era, l’inizio di un’altra

Anche Gianni Infantino ha parlato di un nuovo gioco. Il presidente della Fifa sa già come superare il fatto di non aver più una casa produttrice al momento. Infatti l’organizzazione sta già lavorando ad un gioco da lanciare verso la fine del 2022, in concomitanza con il Mondiale di Qatar 2022. “Saranno i migliori di tutti” le parole di Infantino riguardo ai prodotti che intende far uscire. Aggiungendo poi che si sta pensando ad un nuovo modo di gestire le licenze per i videogiochi, in modo da avere più partner che possano lavorare allo sviluppo dei più svariati modi di fruire il calcio videoludico. Infantino ha infatti parlato di diversi progetti in cantiere da parte della sua organizzazione. Il primo su tutti riguarda chiaramente il Mondiale ma non come esperienza di simulazione.

FIFA-EA: addio al videogioco per come lo conosciamo
“Il nome Fifa rimarrà. E saranno i giochi migliori di tutti!” queste le parole del numero 1 della FIFA Gianni Infantino sul mancato rinnovo con EA per la produzione del videogioco calcistico più famoso al Mondo.

Purtroppo non si sono sbottonati oltre da Zurigo. Sappiamo solo che per fine anno, saranno in programma diverse esperienze videoludiche per ogni tipo di evento calcistico. Sappiamo infatti che uscirà un titolo anche in occasione del Mondiale di Calcio Femminile di Australia e Nuova Zelanda 2023. Anche se non sappiamo cosa riguarderà. Per il momento si ipotizza solamente il possibile futuro partner. Si tratta di Take-Two, azienda che controlla i colossi del mercato videoludico Rockstar e 2K.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui