Fiorentina, c’è Barak in uscita: duello tra Cagliari e Torino

0

Fiorentina attivissima sul mercato sia in entrata che in uscita, per regalare a Italiano una rosa in grado di competere su tre fronti, Barak è destinato a salutare, e su di lui nelle ultime ore si registra il forte interesse di Cagliari e Torino. 

Mai eccessivamente coinvolto nel gioco del mister viola, il calciatore della Repubblica Ceca può dunque trovare maggior spazio nel girone di ritorno.

Fiorentina, c'è Barak in uscita: duello tra Cagliari e Torino

L’obiettivo è quello di tornare a brillare come ai tempi di Verona, e dimostrare di non esser stato un fuoco di paglia. 

La soluzione del prestito inoltre fa felice anche la Fiorentina. La dirigenza infatti spera in un rilancio di Barak in modo da poter poi cedere il giocatore in estate senza mettere a bilancio una minusvalenza

Fiorentina, vicino il prestito di Barak: conviene più al Cagliari o al Torino?

Il calciatore ceco, in un anno e mezzo trascorso a Firenze ha visto il campo col contagocce e nonostante qualche gol importante, non ha mai avuto continuità. Questo poiché nonostante l’elevato esborso fatto dal presidente Commisso, davanti a se ha un giocatore forte come Jack Bonaventura, perfetto per gli schemi di Italiano. 

L’idea di andare in prestito, magari anche con un diritto di riscatto fissato intorno ai 10 milioni, è dunque giusta. Ma serve più al Cagliari o al Torino? E soprattutto dove potrebbe inserirsi meglio Barak? Vediamolo insieme. 

Antonin Barak, che vuole trovare maggior spazio anche per conquistarsi la convocazione agli Europei con la sua Repubblica Ceca, nel Torino ritroverebbe Ivan Juric. Il suo ex allenatore nel primo anno a Verona potrebbe sicuramente dare stimoli e fiducia al nativo di Pribram. 

Fiorentina, c'è Barak in uscita: duello tra Cagliari e Torino

Ma il Torino è la soluzione più giusta? Probabilmente al netto della presenza di Juric, verrebbe da dire di no, in quanto la formazione granata gioca ora col 3-4-1-2. I posti davanti sono presi da Vlasic, Sanabria e Zapata, dunque sarebbe difficile per il trequartista inserirsi subito da titolare. 

Dunque, la soluzione migliore sembra essere quella del Cagliari, club dove si cambia spesso modulo, ma al tempo stesso c’è spazio per giocatori di talento. La squadra sarda infatti spesso gioca con il 4-2-2-2, o con il 4-3-2-1.

Insomma, sulla trequarti, accanto a Viola o a Jantko compagno di Barak già in nazionale e ai tempi di Udine, lo spazio c’è. E la sensazione è che, in Sardegna il calciatore, possa tornare a sentirsi amato e a giocare libero. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui