Fiorentina-Sassuolo, la conferenza di Prandelli alla vigilia

0

Fiorentina-Sassuolo è già un crocevia per Cesare Prandelli. L’allenatore, subentrato in corsa a Iachini, per ora non è riuscito a risollevare i viola. Nel pomeriggio l’allenatore ha tenuto la consueta conferenza di vigilia per introdurci al match di domani, valevole per la dodicesima giornata di campionato. Di seguito le parole del tecnico.

Prandelli ha iniziato la conferenza parlando del momento che sta vivendo la sua squadra. Il tecnico ha analizzato la situazione dicendo: La situazione è molto, molto delicata. Il primo obiettivo è non subire. Siamo responsabili, i giocatori sono convinti che possiamo uscire da questa situazione se siamo uniti. Gli stimoli sono di quelli positivi. Domani vedremo una Fiorentina diversa dalle ultime.”

Fiorentina-Sassuolo, Prandelli: “Abbiamo bisogno di tutti”

La squadra, dopo la sconfitta subita per mano dell’Atalanta durante l’ultima partita, è andata in ritiro. Prandelli si è espresso sulla questione dicendo: La società l’ha proposto e nessuno di noi ha obiettato, anzi. Ci siamo resi conto di dovere cambiare registro, perciò accogliamo la decisione della società.”

Il tecnico ha poi proseguito parlando degli infortunati e dei recuperati. Ad oggi l’unico ancora indisponibile risulta essere Duncan. Situazione che conforta Prandelli il quale ha detto: Abbiamo bisogno di tutti, specialmente di quelli dotati di maggiore condizione fisica. Dobbiamo scendere in campo con una potenza fisica pari a quella della nostra avversaria, come quella del Sassuolo. Sono anni che giocano con idee precise e chiare. Noi dobbiamo pensare di essere squadra in qualsiasi momento. Dobbiamo affrontare con irruenza fisica il loro palleggio.” L’allenatore ha poi proseguito raccontandoci cosa chiede alla sua squadra domani. Dovremo essere ordinati. Chiedo che domani le linee siano compatte e che tutti abbiano gli stessi obiettivi in testa.

La conferenza si è conclusa con una considerazione tattica. E’ stato chiesto all’allenatore se sarà possibile vedere un centrocampo come quello visto contro l’Udinese (in Coppa Italia). Prandelli ha risposto dicendo: I sistemi di gioco hanno poco valore, ad oggi. Quello che abbiamo visto ad Udine non era di certo basato sui sistemi di gioco. Le squadre lavorano compatte, non più a reparto o zona. Non si risolvono più i problemi così. Ribadisco che la squadra bisogna che lavori con determinazione.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui