Fiorentina, vicino l’annuncio di Palladino come nuovo allenatore

0

Vicino l’annuncio del nuovo allenatore in casa Fiorentina che, dopo aver chiuso la stagione con una vittoria ininfluente a Bergamo e la pesantissima sconfitta in finale di Conference League con l’Olympiakos è pronta a salutare ufficialmente Italiano e ripartire con un nuovo ciclo, dove in panchina con ogni probabilità siederà Raffaele Palladino

L’ormai ex tecnico del Monza, dovrebbe infatti essere annunciato ad ore come prossimo allenatore dei viola. Il contratto dovrebbe essere di durata biennale, con opzione per il terzo anno legata al raggiungimento di alcuni risultati sportivi. 

Fiorentina, vicino l'annuncio di Palladino come nuovo allenatore

Decisiva la volontà di Commisso e della direzione sportiva del club viola, convinti di ripartire da un’allenatore che si è comportato ottimamente in Lombardia. Palladino in meno di due anni infatti, è passato da allenare la primavera dei brianzoli a ottenere ottimi risultati in Serie A

Giusto premio anche per lui dunque, che arriva in una realtà che gioca ormai stabilmente in Europa, ed ha ambizioni di provare a a crescere ancora.

Fiorentina, cosa cambia con Palladino come nuovo allenatore?

La squadra di Firenze, abituata al calcio di Italiano vedrà alcune modifiche già nel corso del ritiro. A non cambiare potrebbe essere il 4-2-3-1, modulo usato spesso anche a Monza dal Palladino stesso. 

Il possesso palla invece dovrebbe essere minore nel gioco del nuovo allenatore, che non ha nei sui principi il dominio forzato della partita. Spesso nei lombardi ha sviluppato partite con difesa bassa e ripartenze, pur sviluppando sempre diverse azioni offensive spettacolari da vedere.

Fiorentina, vicino l'annuncio di Palladino come nuovo allenatore

La squadra viola ripartirà sicuramente da Martinez Quarta in difesa, fresco di rinnovo fino al 2028. Il reparto offensivo invece, potrebbe subire alcune modifiche e, non è escluso che Palladino possa chiedere al nuovo presidente qualche suo fedelissimo avuto in Lombardia.

L’obiettivo stagionale è di riuscire a vincere la Conference dopo due finali consecutive e centrare una nuova qualificazione in Europa. Al tecnico campano spetta il difficile compito di riuscire a gestire il doppio impegno, e di correggere gli aspetti che Italiano non ha saputo evidentemente curare a sufficienza

 

 

 

 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui