Fiorentina-Viktoria Plzen (2-0), Italiano: “Prestazione di sacrificio”

0

È grande giubilo a Firenze perché cade il Viktoria Plzen e la Fiorentina va in semifinale di Conference League per il secondo anno di fila. Grande risultato per gli uomini di Vincenzo Italiano, che ha in seguito parlato, commentando la vittoria.

Italiano su Fiorentina-Viktoria Plzen (2-0): “Adesso testa a Salerno”

Il 2-0 del Franchi sancisce il passaggio in semifinale per la Fiorentina di Italiano, mentre il Viktoria Plzen deve salutare la competizione. Nonostante i tempi regolamentari privi di gol, i viola riescono a segnare due gol nei supplementari. Prima la rete di Nico Gonzalez, che si riscatta, poi il raddoppio di capitan Biraghi. Il tecnico viola ha parlato alla fine della partita ai giornalisti e già punta alla semifinale.

Ha iniziato commentando così: “Dovevamo rischiare riempendo l’area. La scelta ha ripagato, perché i cambi sono entrati tutti bene. L’avversario era anche stremato e abbiamo vinto ai supplementari, ma dovevamo farlo prima. Tra andata e ritorno avevamo preparato la partita per non subire gol, ma non doveva conseguire la mancanza di gol. Siamo contenti di questa semifinale e la dedichiamo alla famiglia Barone e a Joe. So quanto sono tristi questi giorni, ma spero possano per un attimo sorridere“.

Sull’abbraccio finale, mentre si attendono novità per la semifinale, ha detto: “Ho visto (il Club Brugge). Il livello si è alzato notevolmente e ci penseremo a tempo debito. Intanto godiamoci questo risultato. L’abbraccio era perchè è stata dura. Oggi siamo senza Bonaventura e oggi sarebbe stato importante. Belotti ha stretto i denti. Adesso dobbiamo cercare di recuperare“.

Su Belotti: “L’ho chiamato perché non stava bene e lui si è messo a disposizione. Non ho visto come l’abbia respinto il portiere. Per come lavora merita di fare gol, ma oggi è stato strepitoso. La squadra trarrà sempre vantaggio da giocatori di questa mentalità“.

Sui fronti aperti: “Questo lo ribadisco: non stiamo pensando ad altro, ma solo a fare il massimo. L’entusiasmo e la fiducia devono rimanere alti e dobbiamo pensare adesso a Salerno. A maggio ci giocheremo partite importanti“.

Su questi anni di competizioni europee e risultati importanti: “Quello che posso dire è che a volte siamo obbligati a cambiare formazione, spesso mi accusano di questo. Spesso è stata una forzatura. Vi ho fatto l’esempio di Bonaventura. Partite su partite, che sono tante, vi posso dire che il recupero è molto difficile. Ci conosciamo da parecchio e la difficoltà sta anche nelle scelte“.

Sul tattica: “Oggi siamo riusciti a fare quello che avevamo in mente all’andata, ovvero non fare danni. Ne avevamo sette senza minutaggio oggi e quindi eravamo preparati per assalire l’avversario in casa nostra. Vediamo adesso in semifinale“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui