Florenzi-Milan, un affare in dirittura di arrivo

0

Milan e Alessandro Florenzi, ci siamo. Una trattativa condotta da Maldini e Massara in segretezza e che nelle ultime ha portato a dei risultati importanti. Il giocatore sarebbe vicinissimo a tingere la sua carriera di rossonero, per la prima volta una maglia diversa da quella della Roma in Serie A. Un’idea che nasce dalla difficoltà a puntare sul ritorno di Diogo Dalot.

Milan-Florenzi, un simbolo di Roma

Florenzi potrebbe sbarcare a Milano con la formula del prestito con diritto di riscatto, trasformabile in obbligo a determinate condizioni. Il fresco campione d’Europa ha militato stabilmente coi giallorossi dal 2012 al 2020, collezionando 279 presenze e 258 reti in totale. Un elemento di spicco e personalità, abile a ricoprire più ruoli. Su tutti, il passaggio da ala a terzino, senza menzionare il passaggio a interno di centrocampo ad Euro 2016 con Antonio Conte in panchina. il 30 gennaio di quell’anno, però, percepisce che qualcosa si è rotto e si trasferisce in prestito al Valencia, con cui racimola 14 apparizioni senza poter mai esultare. Ancora fuori dal progetto capitolino di Paulo Fonseca, la stagione successiva è a titolo temporaneo al PSG, con cui si toglie lo sfizio di vincere qualche trofeo.

Arrivano, infatti, Coppa e Supercoppa di Francia, senza però sfondare in Champions League. Nemmeno il cambio allenatore giova, dato che Mourinho lo indica nella lista dei partenti. Ora Stefano Pioli potrebbe accoglierlo con piacere.

Un jolly per Pioli

Negli ultimi anni Florenzi ha spesso ricoperto il ruolo di terzino, adattandosi con buona propensione difensiva e offensiva. Ad ogni modo, nel modulo rossonero la sua duttilità potrebbe avere buona valenza. Oltre ad alternarsi a Calabria, infatti, non è da escludere un avanzamento sul suo vecchio ruolo, l’ala destra. Qui potrebbe far rifiatare Alexis Saelemaekers, impiegato sovente nella scorsa stagione, considerando anche la probabile partenza di Samu Castillejo. La sua esperienza, inoltre, potrebbe giovare a un gruppo molto giovane (età media 25,6) impegnato nella massima competizione europea. Milan-Florenzi, un affare che s’ha da fare.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui