Frosinone-Juventus, Allegri: “La panchina ha rasserenato Vlahovic”

0

La Juventus torna alla vittoria e vince a Frosinone regalando ad Allegri un Natale più sereno. Una vittoria che ha visto il primo gol di Yildiz e il ritorno al gol di Dusan Vlahovic. Sono sicuramente i due temi più importanti delle dichiarazioni a fine di Allegri che ha parlato ai microfoni dei giornalisti, che ha anche scherzato sull’infuriata finale. 

Allegri su Frosinone-Juventus: “Contento per Yildiz e Dusan”

Allo Stirpe in Ciociaria la Juventus conquista tre punti importanti che regalano un sereno Natale ad Allegri e ai tifosi contro il Frosinone. Una partita sofferta, piatto tipico della cucina bianconera, ma che riporta al gol Vlahovic e lancia la Vecchia Signora al secondo posto. In conferenza stampa si è espresso così il tecnico livornese. 

L’analisi della partita di Allegri si concentra molto sui pericoli del Frosinone e un primo tempo buono. Il mister bianconero spiega: “Diciamo che abbiamo fatto una buona partita. Qui c’è un ambiente magico, sono bravi e non era semplice. Un ottimo primo tempo dove abbiamo creato, ma nel secondo tempo siamo calati e il gol poteva essere gestito meglio. Una buona reazione e abbiamo rischiato su un tiro di Soulè. Sono contento per Yildiz, Dusan e per la squadra che è rimasta compatta“. 

Sulla partita dei giovani, tra cui i subentrati, Allegri è apparso contento: “Yildiz ha entusiasmo e ci vuole. Iling ha fatto bene e anche Weah. I tre a centrocampo hanno fatto bene e pure Nicolussi. Diciamo che c’è buon materiale, ma dobbiamo lavorare entro i nostri limiti.” Il giovane talento turco oggi ha trovato il gol, Nicolussi si sta rivelando un’ottima alternativa a Locatelli e Iling sta ritrovando spazio. 

Sulle parole di Yildiz, che vuole vincere lo scudetto, Allegri predica come sempre calma: “Se io e i giocatori andiamo d’accordo non va bene, ci deve essere sempre disaccordo. Mancano ancora due partite e bisogna preparare la partita di Roma. Salvi no, però almeno verso la quota Champions abbiamo buone chance“. 

Riguardo la gestione dei cambi Allegri spiega: “In quel momento ho tolto i tre perchè Locatelli non stava bene per una botta, Yildiz aveva speso tanto e Kostic pure. Weah ho voluto rischiare, ma era fresco e punta l’uomo“. Gestione inusuale, infatti al 65′ la Juventus aveva terminato gli slot per i cambi.

Sulla partita di Dusan Vlahovic e il periodo di critiche: “No, la panchina l’ha rasserenato. Dusan ha fatto buone partite, è stato criticato e aveva bisogno di stare tranquillo. Nell’ultima mezz’ora ci ha dato una mano, sa cosa può migliorare e cosa deve fare per l’equilibrio mentale. Il problema è che se fa gol è bravo, se fa delle buone partite viene criticato e non è più bravo. Quando è entrato ha fatto una buona partita“. Oggi il serbo è entrato dalla panchina ed è stato decisivo con un gol da copertina. 

La scelta a sorpresa di schierare Yildiz, Allegri racconta: “Per scelta di Yildiz vi posso dire che il ragazzo è molto più grande di quello che sembra. È il sostituto naturale di Chiesa al momento e con Milik in dubbio – se avessi fatto partire lui e Vlahovic – probabilmente non avrebbe giocato“. 

Sulle urla e la rabbia nel finale nei confronti dei giocatori, Allegri racconta: “All’ultimo ci siamo messi a parlare con il guardalinee Non bisogna stare disattenti. Ci si può rovinare le partite così“. Si sono riviste scene simili a quel Carpi-Juventus del 2015, quando si levò la giacca e la lanciò via infuriato con i suoi. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui