Frosinone-Lazio (2-3), Martusciello: “Il gruppo non ha tradito Sarri”

0

L’allenatore ad interim della Lazio Giovanni Martusciello, intervenuto ai microfoni di Sky Sport, ha commentato il ritorno alla vittoria nella sfida con il Frosinone, anticipo del 29° turno del campionato di Serie A.

Frosinone-Lazio, Martusciello: “Difficoltà in una piazza complicata”

Nel suo intervento nel post partita della gara con il Frosinone, il tecnico della Lazio Giovanni Martusciello ha analizzato questi giorni molto particolari a Formello, a margine dell’addio di Maurizio Sarri“Quando si vince, per come siamo arrivati a questa gara, un po’ di liberazione c’è. I ragazzi non lo fanno di proposito a perdere: hanno delle difficoltà in una piazza complicata, anche oggi nella prima frazione eravamo in difficoltà emotiva. Erano felici di aver vinto, ma devono risalire la classifica. Era una sfida complicata per come sono arrivati, hanno festeggiato questa vittoria”.

Sulle differenze con la scorsa stagione: “Abbiamo approcciato a questo campionato con energia minore. In un periodo così lungo ci possono essere dei passaggi. Le prime due hanno pesato molto, anche la Champions sposta in modo importante. Ci sono state diverse situazioni che ci hanno portato a fare meno della scorsa stagione. Lo scorso anno siamo usciti dall’Europa, lì c’è stato il salto che ci ha portato al secondo posto. Le stagioni non sono tutte le stesse”.

Su Sarri: “La piazza vuole arrivare sempre più in alto, quando non riesci a confermarti diventa tutto più difficile. Fa parte delle squadre: a Roma è bellissimo viverla, ma è complicato. Abbiamo avuto la fortuna di vincere tanti derby: c’è stato un abbraccio generale, siamo stati fortunati, ma le stagioni sono diverse. Il dispiacere resta, ma spero che la squadra si compatti, facendo sognare i tifosi”.

Sulle parole di Lotito di un presunto tradimento: “Sono da molti anni nel calcio, è impensabile che questo gruppo possa fare una cosa simile, non appartiene al DNA di questi giocatori. Vi assicuro che non è così: sono professionisti esemplari, solo che in alcune circostanze non riescono a dare il 100%. Tradimento è una parola forte. Ci sono stato a contatto per due stagioni, non ho mai avuto questa sensazione”.

Sull’allontanamento della squadra da Sarri: Sarri si è accorto di non incidere più. Ha scelto mali estremi ed estremi rimedi. C’erano tre possibilità; l’esonero, le dimissioni o il prolungamento. È una cosa insolita: non si è dimesso perché aveva paura di allenare la Lazio, ma per cercare una reazione. Anche il direttore ha sofferto questa situazione: non nego che quando ha annunciato le dimissioni si è commosso. Sono persone adulte, è stato il primo a restarci male. Dispiace”.

Sul suo futuro: “Non dormo da quattro giorni, spero di riposare. Il mio futuro è chiaro, si è allargata una macchia di dibattiti che non stanno né in cielo né in terra. Ho dato disponibilità, la società e la squadra ne avevano bisogno”.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui