Gazidis ascolta i tifosi: il Milan adeguerà i prezzi dei biglietti

0

Dopo le tantissime polemiche di questi giorni, l’Amministratore Delegato del Milan, Ivan Gazidis, ha deciso di adeguare il prezzo dei biglietti per le partite di Champions League.

La società rossonera aveva presentato un listino con i prezzi dei biglietti che arrivavano fino a 130 euro per un secondo anello; guardando l’altra sponda del Naviglio i cugini nerazzurri per la partita con il Real Madrid (stessa posizione) chiedevano 48 euro. 

Milan, cambio rotta sui biglietti

La scelta della società rossonera può anche essere compresa sotto tanti punti di vista: la capienza ridotta dello stadio, il girone difficile che potrebbe escludere partite nei turni eliminatori e la mancata certezza di partecipare anche la prossima stagione alla Champions League. 

Bisogna tenere conto, però, che la crisi c’è sia per le società che per i tifosi. Questi prezzi infatti hanno fatto infuriare la gran parte dei tifosi rossoneri. Anche il tifo organizzato, la Curva Sud e la Fossa dei Leoni, si è schierato dalla parte dei tifosi parlando di scelta fuori logica e lontana dai valori del Club che si è sempre dimostrato sensibile a questa tematica

Le parole di Gazidis 

Ivan Gazidis ha tranquillizzato i tifosi spiegando la situazione del Club: “Cari Milanisti, mi rivolgo a tutti voi per rispondere alle preoccupazioni che sono state sollevate in merito al prezzo dei biglietti per il nostro entusiasmante e tanto atteso ritorno in Champions League. Prima di tutto; voglio personalmente assicurarvi che ogni decisione del team manageriale del Club viene presa esclusivamente nel totale interesse del Club stesso e, di conseguenza, di tutta la comunità rossonera. Purtroppo stiamo ancora affrontando la difficile situazione dovuta alla pandemia; il Milan ha sofferto molto per l’assenza di pubblico allo stadio negli ultimi 18 mesi; in particolare per la mancanza dell’emozione e della straordinaria energia che i tifosi generano; ma anche per l’impatto sui ricavi e sulla posizione finanziaria del Club“. 

Sulla sospensione temporanea della vendita dei biglietti: “La vendita dei biglietti sarà quindi temporaneamente sospesa e riaperta a tempo debito con un approccio tariffario rivisto, occupandoci anche di tutti gli aspetti procedurali e amministrativi correlati. Per mantenere un rapporto onesto e trasparente, se facciamo scelte discutibili; è nostro dovere ammetterlo, ma è altrettanto importante sentire la vostra fiducia e il vostro sostegno per qualsiasi decisione presa, attraverso un dialogo costruttivo; poiché queste decisioni sono sempre prese esclusivamente per il bene del Milan. A nome del Club e della proprietà, vi ringrazio per il vostro appassionato e continuo supporto; che sarà vitale per la nostra missione di riportare il Milan al posto che merita. Forza Milan, Sempre. Ivan Gazidis“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui