Genoa-Inter, le formazioni ufficiali: c’è Arnautovic con Thuram

0

Riportiamo di seguito le formazioni ufficiali della sfida tra Genoa e Inter, valida per la giornata 18 di Serie A, ultima di questo anno solare. I nerazzurri sono reduci da quattro vittorie consecutive in campionato e hanno altrettanti punti di vantaggio sulla Juventus. Questa sera potrebbero diventare campioni d’inverno con una vittoria, ma potrebbe bastare anche un risultato negativo dei bianconeri contro la Roma. L’Inter ha subito solo due gol nelle prime otto trasferte dell’attuale campionato. Prima di questa stagione, solo tre squadre (Milan due volte, Torino e Juventus) avevano concesso così poche reti dopo le prime otto gare esterne in un torneo di Serie A. I rossoneri sono anche l’unica compagine ad aver subito solo due gol nelle prime nove partite fuori casa, nel 2004/05.

Con il successo nel turno precedente ai danni del Sassuolo, il Genoa ha ritrovato il bottino pieno in campionato dopo quattro partite e adesso ha sei punti di vantaggio sulla zona retrocessione. Il Grifone non ha segnato gol nelle ultime otto sfide contro l’Inter in Serie A: l’ultima squadra con una striscia più lunga di gare senza reti contro una singola avversaria nella competizione è stata il Cagliari, contro il Chievo (nove tra dicembre 2011 e novembre 2016). I liguri, inoltre, hanno pareggiato 20 partite casalinghe nel massimo campionato contro i nerazzurri (18 vittorie rossoblù e 17 successi degli ospiti completano il bilancio). Il Genoa ha ottenuto più pareggi interni solamente contro la Fiorentina (21) nella competizione.

Arbitro dell’incontro è Daniele Doveri della sezione di Roma 1, assistenti Filippo Bercigli (Firenze) e Giuseppe Perrotti (Campobasso). Il quarto uomo è Marco Piccinini (Forlì), al VAR c’è Massimiliano Irrati (Pistoia) mentre l’assistente VAR è Gianpiero Miele (Nola). Fischio d’inizio ore 20:45 allo stadio “Luigi Ferraris” di Genova.

Genoa-Inter, le formazioni ufficiali

GENOA (3-5-2): 1 Martinez; 13 Bani, 5 Dragusin, 4 De Winter; 20 Sabelli, 8 Strootman, 47 Badelj, 32 Frendrup, 3 Martin; 11 Gudmundsson, 18 Ekuban.

PANCHINA: 16 Leali, 2 Thorsby, 10 Messias, 14 Vogliacco, 17 Malinovskyi, 19 Retegui, 22 Vasquez, 24 Jagiello, 25 Kutlu, 33 Matturro, 36 Hefti, 37 Puscas, 40 Fini, 55 Haps, 99 Galdames.

ALLENATORE: Alberto Gilardino.

INTER (3-5-2): 1 Sommer; 31 Bisseck, 15 Acerbi, 95 Bastoni; 36 Darmian, 23 Barella, 20 Calhanoglu, 22 Mkhitaryan, 30 Carlos Augusto; 9 Thuram, 8 Arnautovic.

PANCHINA: 12 Di Gennaro, 77 Audero, 2 Dumfries, 5 Sensi, 6 De Vrij, 14 Klaassen, 16 Frattesi, 21 Asllani, 28 Pavard, 42 Agoume, 43 Motta, 44 Stabile, 49 Sarr, 70 Sanchez.

ALLENATORE: Simone Inzaghi.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui