Genoa-Inter le formazioni ufficiali: Conte ripropone la LuLa

0

Alle 19.30 allo stadio Marassi di Genova va in scena il match della 36^ giornata di Serie A tra Genoa e Inter.

La situazione delle 2 squadre

I padroni di casa sono in piena lotta salvezza anche se la situazione appare più che positiva: grazie alla vittoria nel derby con la Samp, il Genoa può infatti contare su un vantaggio di 4 punti sul Lecce con soli 9 punti a disposizione nelle ultime 3 giornate. Fare risultato oggi per gli uomini di Nicola vorrebbe dire molto probabilmente salvezza.

L’Inter di Conte arriva a questa partita dopo il pari a reti bianche con la Fiorentina. Con qualche rammarico il treno scudetto sembra oramai una chimera, mentre il secondo posto, complice il pari tra Milan e Atalanta, è molto più concreto e vincere oggi garantirebbe il sorpasso sulla Dea.

Veniamo alle scelte dei due allenatori: il Genoa si affida ad un 3-5-2, in attacco Andrea Favilli vince il ballottaggio con Goran Pandev, mentre il baby Nicolò Rovella è stato scelto in mediana. Conte risponde col classico 3-4-1-2 rispolverando la coppia LuLa, Lukaku Lautaro Martinez, supportati da Eriksen. Dietro scelto Ranocchia per sostituire l’acciaccato De Vrij.

Genoa-Inter le formazioni ufficiali

GENOA (3-5-2): 1 Perin; 5 Goldaniga, 17 Romero, 2 Zapata; 32 Ankersen, 15 Jagiello, 85 Behrami, 65 Rovella, 4 Criscito; 30 Favilli, 99 Pinamonti.

In panchina: 13 Ichazo, 22 Marchetti, 3 Barreca, 14 Biraschi, 16 Eriksson, 18 Ghiglione, 19 Pandev, 20 Schone, 23 Destro, 24 Bianchi, 29 Cassata, 55 Masiello.

Allenatore: Davide Nicola.

INTER (3-4-1-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 13 Ranocchia, 2 Godin; 11 Moses, 77 Brozovic, 5 Gagliardini, 34 Biraghi; 24 Eriksen; 9 Lukaku, 10 Lautaro Martinez.

In panchina: 27 Padelli, 46 Berni, 6 De Vrij, 7 Sanchez, 15 Young, 20 Borja Valero, 30 Esposito, 31 Pirola, 32 Agoume, 33 D’Ambrosio, 87 Candreva, 95 Bastoni.

Allenatore: Antonio Conte.

Arbitro: Massa. Assistenti: Preti – Manganelli. Quarto uomo: Giua. Var: Irrati, assistente Liberti.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui