Germania, diramata la lista dei pre-convocati per l’Europeo

0

La Germania, nazione che ospiterà l’Europeo al via tra meno di un mese, è la prima selezione a diramare la lista dei pre-convocati. Sono presenti ben 27 calciatori, e dato che la UEFA ha dato la possibilità di convocare ben 26 giocatori le scelte sono pressoché fatte. 

Al netto di possibili infortuni nelle ultime partite stagionali, dunque, il CT Nagelsmann ha già praticamente ufficializzato la rosa dei padroni di casa. Molte sono le scelte a sorpresa. Confermate infatti le esclusioni eccellenti di Hummels e Goretzka, a cui si aggiunge quella di Julian Brandt. 

Germania, diramata la lista dei pre-convocati per l'Europeo

Restano fuori anche giocatori esperti e autori di una stagione valida come Gosens e Sule oltre al duttile giocatore offensivo Serge Gnabry. L’esclusione di molti giocatori del Bayern Monaco è riconducibile a rapporti poco idilliaci nella passata stagione, quando Nagelsmann allenava proprio i bavaresi. 

Di certo i nomi tagliati sono altisonanti e creeranno in patria molte discussioni e spaccature. Le pre-convocazioni con vari pezzi da 90 fatti fuori, infatti, mettono soprattutto Nagelsmann al centro delle responsabilità: in caso di fallimento nella campagna europea casalinga sarà il primo a saltare

Germania, ecco la lista dei pre-convocati per l’Europeo del CT Nagelsmann

A leggere i nomi nella lista saltano fuori alcuni dettagli non banali. Il primo, oltre all’assenza di alcuni grandi nomi già rimarcati qui sopra, è la presenza di un solo giocatore in più oltre i 26 convocabili. 

L’idea del CT è dunque di creare da subito in ritiro un gruppo su cui puntare, senza creare ansia e rivalità tra i giocatori. L’unico dubbio che c’è a leggere la lista è quello relativo al ruolo di terzo portiere

A contendersi il posto saranno due estremi difensori come Oliver Baumann e Alexander Nubel. Il primo è reduce da una stagione con 64 reti incassate e soli due clean sheet, mentre il secondo ha concesso 36 reti in 29 partite, tenendo però la porta inviolata in ben 10 occasioni. 

Germania, diramata la lista dei pre-convocati per l'Europeo

A giudicare dalla stagione dunque il posto dovrebbe spettare senza ombra di dubbio al portiere dello Stoccarda, che però ha meno esperienza del collega. Questo dilemma sarà sciolto valutando l’affiatamento coi compagni e lo stato di forma negli allenamenti. 

Nomi a sorpresa sono quelli di Anton e Hendrics in difesa, Grob e Pavlovic a centrocampo e quello di Beier in attacco. Autori di stagioni buone si, ma forse meno abituati rispetto ai colleghi esclusi a giocare con tanta pressione addosso. Al campo l’ardua sentenza sulle scelte del CT. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui