Germania, Hummels e Goretzka esclusi a sorpresa da Euro2024?

0

News dalla Germania danno per certe due esclusioni eccellenti in vista del campionato europeo casalingo da parte di Nagelsmann: quelle di Hummels e Goretzka. In attesa di ulteriori conferme, che potranno arrivare solo al momento della lista definitiva, queste voci fanno decisamente rumore. 

A destare perplessità è innanzitutto la scelta di rinunciare a due elementi di spicco per forza ed esperienza. Oltre a questo c’è anche l’aspetto della formazione del gruppo, già rodato dopo anni insieme, che vede venir meno due senatori

Oltre all’aspetto leadership ed esperienza e al minare dei possibili equilibri nel gruppo, escludere un centrale come Mats Hummels, sembra una follia.

Germania, Hummels e Goretzka esclusi a sorpresa da Euro2024?

Dopo aver conquistato l’accesso alla finale di Champions League a 37 anni, segnando la rete decisiva contro il PSG, il difensore centrale teutonico meritava di chiudere l’avventura in nazionale agli Europei di casa facendo parte del gruppo

Difficile da spiegare in caso, anche la mancata convocazione del centrocampista bavarese Leon Goretzka. L’unica motivazione plausibile potrebbe esser data da un rapporto in crisi già dalla passata stagione, in cui l’attuale CT è stato tecnico del Bayern Monaco. 

Germania: chi al posto di Hummels e Goretzka in caso di esclusione da Euro2024?

Al netto delle discussioni sul valore dei giocatori e dell’importanza degli stessi all’interno della rosa tedesca, chi potrebbe sostituire i due?

A livello difensori centrali e dunque al posto di Hummels i quattro a disputare il torneo dovrebbero essere: Rudiger, Sule, Schlotterbeck e Tah. Il primo è autore di una stagione grandiosa in maglia Real, mentre gli altri 3 hanno disputato ottime annate in Bundesliga e Europa.

Germania, Hummels e Goretzka esclusi a sorpresa da Euro2024?

Al posto di Goretzka a centrocampo invece dovrebbe esserci il giovanissimo del Bayer Monaco, Aleksandar Pavlovic. Il giovane, autore di alcuni gol in stagione e molto apprezzato in mediana, può essere il jolly dei tedeschi nella rassegna continentale. 

Queste sembrano per il momento essere le due esclusioni eccellenti del CT tedesco. Il tempo darà la conferma, e soprattutto il verdetto finale sulla bontà o meno delle due esclusioni. Di certo, in caso di risultato non positivo, le critiche a Nagelsmann non mancheranno, vista anche l’attesa che ha il popolo tedesco per questa rassegna casalinga. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui