Germania-Scozia, i top e flop del match

0
Germania-Scozia, i top e flop del match

Quali sono stati i top e flop della gara di apertura di Euro 2024 tra Germania e Scozia? Scopriamolo insieme. A Monaco di Baviera i teutonici si impongono con un 5-1 senza storia, con cui schiantano i britannici in una gara dominata dall’inizio alla fine. Da rimarcare che sono andati in rete ben 5 marcatori diversi: Wirtz, Musiala, Havertz, Fullkrug ed Emre Can, di fatto tutto il reparto offensivo. Un’autorete di Rudiger rende la notte leggermente meno amara per gli scozzesi.

Germania-Scozia, i top del match

Florian Wirtz: il classe 2003 illumina il calcio con le sue giocate anche all’Euroepo. Sblocca il match ed è un punto di riferimento per tutto il reparto offensivo. Difficile da fermare, con Xabi Alonso ha proseguito nel suo percorso di crescita.

Jamal Musiala: quando parte palla al piede non ce n’è per nessuno. Impressionante la velocità e la maestria con cui tocca il pallone, il 2-0 è un piccolo capolavoro. Non contento, si guadagna anche il rigore del momentaneo 3-0, realizzato da Havertz.

Toni Kroos: 110 presenze con la Mannschaft e non sentirle. Lanci col contagiri per i compagni e impostazione esemplare, il suo addio al calcio farà tanto male, non solo per i tifosi della Germania e del Real Madrid.

I flop del match

Ryan Porteous: debutto disastroso. I guizzanti e rapidi attaccanti tedeschi sbucano da tutte le parti. Come se non bastasse, interviene con un pericolosissimo piede a martello su Gundogan e viene spedito sotto la doccia da Turpin. Un incubo.

Scott McTominay: il mediano del Manchester United è una delle stelle della Scozia, eppure delude fortemente. Schiacciato dal centrocampo della Germania, non imprime ritmo e tocca pochissimi palloni. Da rivedere.

Robert Andrich: se vogliamo trovare un neo all’ottima prestazione dei padroni di casa, lo troviamo nel centrocampista del Bayer Leverkusen. Troppo irruento e istintivo nei contrasti, rimedia un cartellino giallo evitabile. Nagelsmann lo lascia negli spogliatoi all’intervallo.

Quali sono stati secondo voi i top e flop di Germania-Scozia?

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui