Giovani Promesse: Giovanni Fabbian, bomber inaspettato

0

Prosegue l’appuntamento settimanale della rubrica Giovani Promesse, targata 11contro11: oggi ci soffermiamo su uno dei talenti italiani più interessanti, ossia Giovanni Fabbian. Il centrocampista è di fatto il miglior centrocampista della Serie B. Agli ordini di Filippo Inzaghi, infatti, il classe 2003 con la Reggina, ha realizzato ben 8 centri, giocando da mezzala. L’Inter, che ne detiene il cartellino, si sfrega le mani.

Giovani Promesse: la storia di Giovanni Fabbian

Giovanni Fabbian nasce a Camposampiero, una cittadina di poco oltre 11 000 abitanti, in provincia di Padova, il 14 gennaio 2003. Sin da piccolo entra nelle giovanili del Padova, che raggiunge tramite un pullmino ogni giorno, con costanza e diligenza. La crescita è esponenziale, tanto da attrarre le attenzioni dell’Inter, che nel 2018 lo aggrega alle proprie formazioni, a soli 15 anni. Dopo tutta la trafila dei settori, in Primavera nel 2021/2022 vive una stagione da protagonista. I baby nerazzurri, infatti, vincono lo scudetto di categoria e giovanni colleziona 5 presenze e 3 assist in 39 presenze, risultando tra i più decisivi.

Tuttavia, a Milano non può ancora trovare spazio e viene mandato in cadetteria a farsi le ossa. Non in una squadra qualunque: la Reggina di Filippo Inzaghi, fratello di Simone dell’Inter. L’ambiente in Calabria è poi particolare, poiché gli amaranto hanno una tradizione calcistica importante, con un passato in massima serie. La partenza è un vero e proprio boom, con la Reggina in seconda posizione e una piazza sognante. Fabbian segna la sua prima rete appena alla terza giornata, contro il Sudtirol, per poi ripetersi il turno seguente col Palermo. Per lui persino una doppietta rifilata alla Ternana. 

Attualmente, come tutta la Reggina, sta avvertendo un calo. Eppure, con 8 sigilli, è il miglior marcatore della squadra. E scusate se è poco per un centrocampista 20enne appena affacciatosi sul calcio professionistico.

Per Fabbian anche delle apparizioni in Azzurro. Tre gettoni collezionati con l’Italia Under-20 e 2 reti: il feeling con il gol si tinge anche di tricolore.

Le caratteristiche tecniche di Giovanni Fabbian

Giovanni Fabbian è una mezzala molto duttile, impiegabile in più zone del campo. Con il Padova gioca da trequartista e si è poi adattato Al ruolo di mezzala. Fa delle doti di inserimento e la prolificità le sue maggiori doti, anche in assist. Non solo tecnica, però. Infatti, nel suo bagaglio si registra una particolare ferocia nel recupero palla e aggressività, tanto da costringere l’avversario a forzare la giocata. Molto mobile senza palla, sfrutta questa capacità per la pressione e per smarcarsi per arrivare in area di rigore. Buono anche il colpo di testa, considerando che 4 reti sono arrivate con uno stacco, anche grazie alla stazza imponente (186 cm).

Giovani Promesse: Giovanni Fabbian, bomber inaspettato

Giovani Promesse: il futuro di Fabbian

L’intenzione dell’Inter sembra chiara: Giovanni Fabbian ha firmato un contratto sino al 2026 con gli azzurri. Improbabile, però, che possa essere già protagonista dalla prossima annata. Queste le dichiarazioni di Luca Prina, ex allenatore del Chievo Primavera. “Dubito Fabbian possa far parte della rosa dell’Inter l’anno prossimo, semplicemente per il livello dei centrocampisti nerazzurri. Fabbian è un giocatore molto forte, penso potrà fare uno step anche in Serie A. Magari alla stessa Reggina se dovesse salire. Da lì poi si capirà che strada prenderà la sua carriera“.

Senza dubbio, una strada che con la giusta applicazione potrebbe divenire un’autostrada. Per il momento, come confermato da mister Pippo Inzaghi, il ragazzo può ancora crescere a Reggio Calabria, per poi riflettere sul suo avvenire. Un avvenire che, ci auguriamo, sia roseo, anche per il calcio italiano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui