Giovani Promesse: il talento di Evan Ferguson, forgiato da De Zerbi

0
Giovani Promesse: il talento di Evan Ferguson, forgiato da De Zerbi

Prosegue l’appuntamento settimanale con la rubrica Giovani Promesse e stavolta ci occupiamo di Evan Ferguson, talentuoso attaccante del Brighton. L’irlandese si è messo in mostra con ottime prestazioni in Premier League, anche grazie alla sapiente guida di Roberto De Zerbi, che ha però concluso la sua esperienza con i Seagulls. Un talento da coltivare e far crescere.

Giovani promesse: la storia di Evan Ferguson

Evan Ferguson nasce a Bettystown, una ridente cittadina irlandese di quasi 11 000 abitanti, il 19 ottobre 2004. Il suo percorso nelle giovanili inizia nel St Kevin’s Boy e dei Bohemians, club della vicina città di Dublino. Il Brighton, che con la sua politica mira a puntare sui giovani senza un elevatissimo budget, punta gli occhi su di lui e nell’estate del 2021 lo acquista, battendo la concorrenza del Liverpool. Il debutto avviene il 30 agosto nella sfida di Carabao Cup col Cardiff City: diviene così il quinto ragazzo più giovane a debuttare coi Seagulls

La sua prima apparizione nel massimo campionato inglese si concretizza nel febbraio 2022, in una sconfitta con il Burnley, a soli 17 anni. Al raggiungimento della maggiore età, a ottobre, firma il suo contratto da professionista valido sino al 2026. Continua a infrangere record: diviene il più prematuro a segnare un gol con il Brighton in Premier League, nel 2-4 contro l’Arsenal nell’ultimo giorno dell’anno del 2022. Quella attuale sembra l’annata dell’affermazione: segna una storica tripletta nella sfida al Newcastle. Termina la stagione 2023/2024 con 6 reti, assaggiando anche i campi dell’Europa League, estromesso per mano della Roma agli ottavi di finale.

Dopo aver compiuto la trafila completa, ha debuttato con la Nazionale maggiore dell’Irlanda, il 17 novembre 2022 nell’amichevole con la Norvegia. Per lui tre centri, di cui due in gare ufficiali nelle qualificazioni a Euro 2024 contro Gibilterra. Competizione a cui non parteciperà, considerando che Eire non si è guadagnata un posto in Germania.

Le caratteristiche tecniche di Evan Ferguson

Evan Ferguson è una punta centrale, ma si può adattare anche a giocare dietro un pivot o sulla trequarti. Ciò che colpisce maggiormente sono le sue doti tecniche, come dimostra il gol di tacco siglato al Bournemouth nell’aprile 2023. Buona tecnica di base e ottima fisicità che gli consentono di lottare egregiamente con il suo marcatore. Nel suo bagaglio rientrano anche la capacità di accelerazione e un ottimo dribbling, che gli permettono di crearsi gli spazi e concludere.

Può indubbiamente continuare nella continuità: tra un infortunio che lo ha tenuto fuori nelle ultime 10 gare e prestazioni altalenanti, nel 2024 non è mai andato a segno. Ad ogni modo, per un ragazzo di 19 soli e già con 12 presenze all’attivo con la Nazionale il tempo per migliorare non manca. A causa della sua grazia nei movimenti e freddezza sotto porta è stato paragonato a Marco Van Basten.

de-zerbi-brighton-696x422-1 Giovani Promesse: il talento di Evan Ferguson, forgiato da De Zerbi

Il futuro di Evan Ferguson

Il classe 2004 ha prolungato il suo contratto sino a giugno 2029, sintomo di come i Seagulls credano fortemente nelle sue doti. Secondo quanto riportato da Transfermarkt, il suo valore di mercato è schizzato a ben 50 milioni di euro, cifra veramente importante per un atleta così giovane. Tutte le grandi big d’Inghilterra hanno puntato i fanali: Liverpool, Arsenal e Manchester United si sono dette interessate. Gli stessi Red Devils recentemente avrebbero presentato un’offerta di 58 milioni di euro, recapitata al mittente.

La sensazione è che Ferguson possa restare a Brighton almeno un’altra stagione, anche per riscattare l’ultima fetta di annata a cui ha dovuto rinunciare. Di una cosa, però, siamo certi: sentiremo ancora parlare del suo nome.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui