Giovani promesse: la nuova stella del PSG Warren Zaire Emery

0

Immancabile ogni giovedì l’appuntamento con la rubrica delle “Giovani promesse” proposta dalla redazione di 11contro11.it. Quest’oggi vi portiamo in Francia e più nello specifico a Parigi, dove tra le tante stelle del PSG ne è spuntata una che a dispetto della giovanissima età, si è guadagnata subito un posto da titolare. Stiamo parlando del centrocampista transalpino classe 2006 Warren Zaire Emery.

Giovani promesse, la storia di Warren Zaire Emery

Nato a Montreuil l’8 marzo 2006, Zaire Emery ha mosso i primi passi da calciatore nel settore giovanile dell’Aubervilliers prima di passare all’ombra della Torre Eiffel nel 2014. Le grandi prestazioni messe in mostra con le giovanili del PSG, convincono la società a puntare sul suo grande talento offrendogli il primo contratto da professionista nel luglio 2022, debuttando poi in prima squadra nemmeno un mese dopo in occasione della vittoria ai danni del Clermont. Un esordio arrivato all’età di 16 anni e 4 mesi, che gli ha permesso di entrare nella storia del club come calciatore più giovane a scendere sul rettangolo di gioco.

Giovani promesse: la nuova stella del PSG Warren Zaire Emery

L’altro record della giovane promessa transalpina coincide con il suo primo e al momento unico gol in Champions League. Nella delicata e fondamentale ultima gara della fase a gironi in casa del Borussia Dortmund, il diciassettenne ha messo a segno la rete del definitivo pareggio, superando così Benzema nella classifica dei più giovani calciatori francesi ad andare in gol in Coppa dei Campioni. Rendendosi decisivo nelle ultime due stagioni del Paris, il nativo di Monteuil si è guadagnato anche la titolarità e la convocazione in nazionale maggiore nonostante sia ancora minorenne. Sono già ben 52 i gettoni collezionato con il club parigino conditi da 6 gol e tre trofei in bacheca. Il suo esordio con Les Bleus, invece, è coinciso anche con il suo primo centro nella netta vittoria rifilata per 14-0 a Gibilterra.

Giovani promesse, le caratteristiche di Warren Zaire Emery

Se a soli 17 anni un calciatore gioca titolare nel Paris Saint-Germain rendendosi decisivo in diverse partite, vuol dire che ha un qualcosa in più rispetto agli altri. Siamo infatti di fronte ad un centrocampista completo, dotato di una buona prestanza fisica, e capace di spaziare per ogni zona del campo comportandosi quasi sempre in maniera impeccabile. Soprattutto nella stagione attuale, il classe ’06 sta mettendo in mostra doti tecniche notevoli. Se lo ricorderanno bene i tifosi del Milan quando nella trasferta del Parco dei Principi, il transalpino fu protagonista di ben due assistenze.

Al momento, il nazionale francese sta confermando i numeri dell’annata precedente conclusa con tre reti, ma dimostrando una crescita e una maturità degne di un veterano. Oltre a farsi trovare spesso e volentieri in zona gol, sta sorprendendo per i suoi miglioramenti in fase d’impostazione, e per la sua duttilità. Luis Enrique, infatti, lo ha proposto in alcuni incontri di Ligue 1 anche nel ruolo di terzino destro confermando la fiducia del tecnico spagnolo con prestazioni convincenti. Siamo di fronte ad un predestinato del calcio francese ed europeo!

Il futuro di Warren Zaire Emery

Il contratto del centrocampista di origini della Martinica è in scadenza nel giugno 2025, ma non ci sarà da sorprendersi se il PSG dovesse proporgli un ricco rinnovo nei prossimi mesi. Secondo transfermarkt.it, il valore del suo cartellino si aggira sui 60 milioni di euro. Una cifra che -se dovesse rispettare le aspettative- potrebbe lievitare fino a renderlo uno dei prezzi pregiati del calcio mondiale.

Giovani promesse: la nuova stella del PSG Warren Zaire Emery

Un calciatore che nonostante la giovanissima età, sembra già completo e che rischia di diventare seriamente uno dei migliori nel suo ruolo nei prossimi anni. Allenarsi con fuoriclasse del calibro di Dembélé, Mbappé e Donnarumma può sicuramente essere uno strumento a suo favore per proseguire il suo percorso non solo nella compagine parigina, ma anche in nazionale con la quale ha buone possibilità di scendere in campo per Euro2024.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui