Giovani promesse: le grandi doti tecniche di Oihan Sancet

0

Come ogni giovedì la redazione di 11contro11.it vi presenta alcuni dei giocatori più talentuosi del calcio europeo e mondiale attraverso la rubrica settimanale delle “Giovani promesse“. Come la scorsa settimana, anche oggi rimaniamo nella penisola iberica, e più nello specifico in Liga. Da alcune stagioni, infatti, si sta mettendo in mostra a suon di gol e grandi giocate il trequartista dell’Athletic Bilbao Oihan Sancet.

Giovani promesse: la storia di Oihan Sancet

Ogni anno il campionato spagnolo porta alla scoperta di calciatori talentuosi e dal grande futuro. Merito questo dei settori giovanili che garantiscono una crescita rapida grazie all’inserimento nelle squadre B. Una bella realtà della Liga è rappresentata sicuramente dall’Atheltic Bilbao, squadra che negli ultimi anni ha dato alla luce diversi giocatori promettenti. Da Llorente a Muniain, fino ad arrivare a Unai Simón e Iñaki Wiiliams, la compagine basca ha sempre dimostrato di credere sui prodotti del proprio vivaio. Ne è una chiara dimostrazione anche Oihan Sancet. Nato a Pamplona il 25 aprile 2000, i suoi primi passi da calciatore sono stati nella cantera dell’Osasuna prima di passare in pianta stabile all’Atlhetic nel 2018.

Il centrocampista è stato capace grazie al suo enorme talento di bruciare subito le tappe. Proprio nel giugno 2018, infatti, il navarro è stato convocato in prima squadra per il ritiro pre-campionato, trovando però il debutto soltanto nel luglio 2019 a causa di un infortunio al ginocchio. Stessa stagione questa, nella quale il ventitreenne trova anche il suo primo gol in carriera registrando nonostante la giovanissima età ben 17 presenze. Presenze che aumentano notevolmente col passare delle stagioni fino ad arrivare oggi, ad essere considerato uno dei perni della rosa di Ernesto Valverde.

Giovani promesse: le grandi doti tecniche di Oihan Sancet

Uno dei leader della compagine biancorossa, è stato già capace di mettere a segno 22 gol e 13 assist in 134 gettoni collezionati con la casacca dei Rojiblancos diventando un titolare inamovibile nello scacchiere tattico dell’ex allenatore del Barcellona. Nell’annata corrente, inoltre, sono già 3 i centri siglati in Liga, l’ultimo nella rocambolesca vittoria per 4-3 ai danni del Celta Vigo. Dopo le 2 reti con l’Under-21, il nativo di Pamplona ha incoronato il sogno di essere convocato anche in nazionale maggiore trovando al suo esordio contro la Scozia anche il suo primo gol.

Giovani promesse: le caratteristiche tecniche di Oihan Sancet

Calciatore che fa della tecnica e della duttilità suoi punti forti, Oihan Sancet è da considerarsi una delle giovani grandi promesse del calcio spagnolo ed europeo. Dotato anche di una buona prestanza fisica e atletica, è un centrocampista completo, ma con ancora grandi margini di crescita. Gli allenatori che si sono susseguiti in questi anni alla guida de Los Leones lo hanno provato in diverse posizioni in mezzo al campo con ottimi risultati.

Nato come trequartista, ha agito anche come mezzala o addirittura seconda punta dando diverse soluzioni allo staff tecnico dell’Athletic. Agendo dietro la prima punta riesce a mettere in mostra le sue qualità rendendosi decisivo non solo davanti alla porta, ma anche nelle vesti di assist-man. Ciò in cui pecca però, è la continuità di prestazione. Lo spagnolo spesso e volentieri scompare dal rettangolo di gioco non riuscendo ad incidere a dovere. Oltre a questo, si aggiunge ancora una scarsa maturità dimostrata dalle due espulsioni rimediate nell’annata corrente

Il futuro di Oihan Sancet

Tenendo conto della firma sul rinnovo del contratto fino al giugno 2032, si prospetta una lunga carriera in maglia Athletic Bilbao per il calciatore iberico. Secondo transfermarkt.it il valore del suo cartellino si aggira sui 30 milioni di euro. Cifra che se dovesse rispettare le aspettative, potrebbe aumentare gradualmente.

Giovani promesse: le grandi doti tecniche di Oihan Sancet

Proprio per bloccare l’interesse delle big di Liga e non solo, la società basca ha deciso di blindare il classe 2000. I Rojiblancos, infatti, lo considerano un patrimonio da preservare per il presente e il futuro della squadra. A 23 anni compiuti, l’annata corrente potrebbe essere quella della consacrazione definitiva!

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui