Giovani promesse: Martin Baturina, l’erede di Luka Modric

0

Come ogni giovedì la redazione di 11contro11.it vi porta alla scoperta delle migliori stelle del calcio europeo e mondiale attraverso la rubrica settimanale delle “giovani promesse“. Uno dei Paesi che nell’ultimo decennio ha sfornato un gran numero di talenti è sicuramente la Croazia. Da Rakitic a Mandzukic, fino ad arrivare al Pallone d’Oro 2018 Luka Modric, diversi calciatori croati sono finiti sotto la luce dei riflettori. A prendersi la scena negli ultimi anni, invece, è il centrocampista Martin Baturina, in forza alla Dinamo Zagabria, e sul quale ci focalizzeremo per la puntata di oggi.

La storia di Martin Baturina

Nato a Spalato il 16 febbraio 2003, Martin Baturina è stato subito capace di bruciare le tappe. Figlio di Mate Baturina ex attaccante tra le altre del NK Zagabria e del Grasshoppers, ha anche un fratello maggiore –Roko– in forza attualmente in Spagna al Racing Santander. Cresciuto nel settore giovanile dell’Hajduk Spalato e del RNK Spalato, nel 2017 si è trasferito alla Dinamo Zagabria club con il quale è riuscito ad esordire nel maggio 2021. Dopo essersi messo in mostra nella seconda squadra dei Purgeri, la giovane promessa croata ha convinto subito staff e dirigenza puntare su di lui. Le doti tecniche e il talento messo in mostra fino ad ora, infatti, non hanno per niente deluso le attese. 

Giovani promesse: Martin Baturina, l'erede di Luka Modric

Nonostante i 21 anni da poco compiuti, il centrocampista ha indossato la casacca biancoblu in ben 104 partite mettendo a referto 12 gol e la bellezza di 21 assistenze. Numeri che dimostrano le enormi qualità del ragazzo tali da convincere anche il CT della Croazia Zlatko Dalic a convocarlo lo scorso novembre. Sperando in una chiamata in vista di Euro 2024, nell’annata corrente il classe ’03 ha messo a segno 3 reti alle quali si aggiungono 3 assist in tutte le competizioni

Le caratteristiche tecniche di Martin Baturina

Calciatore capace di ricoprire qualsiasi ruolo del reparto offensivo, è quando gioca come trequartista che Baturina riesce ad esprimersi al meglio. Nel corso degli anni, infatti, il nativo di Spalato è stato impiegato come esterno d’attacco, mediano e addirittura come punta centrale senza però dare buoni risultati. I numeri, infatti, parlano chiaro: è a supporto dei centravanti che la stella croata mette in mostra il suo immenso talento come dimostrato dalle 9 reti e 10 assist con i quali è entrato a referto in questo assetto tattico.

 

Giocatore dotato di una notevole pulizia tecnica e capace di creare grattacapi alle difese avversarie giocando palla nello stretto, Baturina è da considerarsi un vero e proprio assist-man. Sulle orme di Modric, il n°10 della Dinamo è in attesa della definitiva esplosione. Un’esplosione che sicuramente, non tarderà ad arrivare vista già la tanta esperienza guadagnata giocando non solo nel campionato nazionale, ma anche nelle tre maggiori competizioni europee. Sempre con la compagine biancoblù, inoltre, il figlio d’arte ha già sollevato cinque trofei.

Il futuro di Martin Baturina

Storicamente la Dinamo Zagabria è da considerarsi “bottega cara” in fatto di giovani talenti da vendere ai top club europei. Basti pensare a calciatori come Modric, Pjaca e tanti altri grazie ai quali i Modri hanno incassato diversi soldi da poter investire. Nell’aprile 2023, la Dinamo ha convinto Baturina a rinnovare il contratto fino al 30 giugno 2028. Un prolungamento questo, deciso per tenere il più possibile alla larga l’interesse di diverse squadre intenzione ad investire sul suo cartellino.

Giovani promesse: Martin Baturina, l'erede di Luka Modric

Come riportato da transfermarkt.com, il valore del ventunenne si aggira al momento sui 18 milioni di euro. Un cifra che potrebbe lievitare nei prossimi mesi, soprattutto nel caso in cui il croato acquisisca un ruolo da protagonista non solo con la sua squadra di club, ma anche in nazionale. Secondo alcuni rumors di mercato, Atalanta e Fiorentina hanno già iniziato a sondare il terreno sul calciatore.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui