Hellas Verona-Inter, la conferenza stampa di Ivan Juric

0

Ha parlato alla vigilia della gara contro l’Inter il tecnico dell’Hellas Verona Ivan Juric, soffermandosi sulle insidie del match. I veneti che tenteranno un’impresa importante al Bentegodi, in maniera tale di poter continuare a sognare l’Europa.

Ivan Juric alla vigilia di Hellas Verona-Inter

Non abbiamo tante opzioni in mezzo: manca Barak, che poteva essere una soluzione in attacco. Penso che Eddie abbia fatto bene due partite, poi era spompato a Firenze, ma per un ragazzo così giovane è normale. Devo stare attento anche a Zaccagni, che in questo periodo ha dato tanto a livello di gioco e di forza. Bisogna stare attenti, perché non è facile fare quattro partite in dieci giorni. Ma ci saranno sicuramente almeno due o tre cambi, cercheremo di essere dinamici davanti per tutta la partita”.

Sul gran rullino di marcia contro le big:

Non abbiamo sbagliato nessuna delle oltre cinquanta partita che abbiamo fatto. La Sampdoria è cento anni luce avanti a noi, e noi vogliamo arrivare a quei livelli. Per noi sono un po’ tutte grandi, non è che posso dire di aver notato un rendimento diverso. Stiamo andando sempre al massimo. Poi l’anno scorso vincevamo sempre con le cosiddette piccole, e con le grandi non vincevamo pur giocando bene“.

Conclude Juric sulla sua idea di gioco

La mia idea è quella di diventare una squadra alta, ma che sa difendere anche bassa. Andate a vedere il possesso palla con il Lecce l’anno scorso, tutta la seconda metà della scorsa stagione. Sono convinto che siamo tra le prime quattro o cinque per possesso palla. In questa fase del campionato andiamo sul concreto, con l’idea di migliorare il gioco per arrivare a dominare sia sul piano del possesso che su quello dell’aggressività. In questo momento, per varie ragioni, siamo andati oltre ogni immaginazione. Ma a livello di gioco siamo indietro rispetto a quello che volevo essere a questo punto del campionato. La squadra è tosta, dobbiamo migliorare nel gioco quando affrontiamo le squadre che ci fanno giocare, per fare come facemmo con Lecce, SPAL o Genoa“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui