Hellas Verona, Thomas Henry prova a tenere a galla gli scaligeri

0

La stagione di Serie A è pronta a concludere la prima frazione, con un girone di andata che ha già mostrato punti di forza e di debolezza delle varie squadre. Tra i club che lottano per non retrocedere c’è l’Hellas Verona, il quale si affida a Thomas Henry per rimanere a galla. Insieme all’attaccante ci sono altri “pilastri” che tentano di trascinare gli scaligeri nella zona grigia. Un percorso che sembra più difficile del previsto.

Henry, l’Hellas Verona ha bisogno di lui

Ogni campionato ha squadre che puntano a diversi obiettivi: la corsa scudetto, la zona Europa, la cosiddetta comfort-zone e la salvezza che ne garantisce la permanenza. Per quest’ultimo progetto si ritrova l’Hellas Verona, un club che si è salvato, nell’ultima stagione, per una manciata di punti. Pertanto l’obiettivo era quello di trascorrere un’annata più tranquilla, cambiando identità dalla panchina alla rosa. Affidatisi a Marco Baroni, gli scaligeri sono partiti benissimo, ottenendo 7 punti nelle prime tre gare. Un vero e proprio fuoco di paglia, visto che la compagine veneta si è poi spenta per moltissimo tempo.

Giunta alla 17esima giornata di Serie A, l’Hellas Verona conta appena 18 punti racimolati e la sedicesima posizione in classifica. Un bottino davvero esiguo, caratterizzato da tre vittorie, cinque pareggi e ben nove sconfitte. Una sola la lunghezza che separa il club dalla zona retrocessione, grazie all’ultimo successo contro il Cagliari, terzultimo. I problemi rimangono però ancora tantissimi. L’attacco funziona poco, con soli 15 gol realizzati, terzo peggior attacco fino a questo momento. Sono invece 23 i gol subiti, non molti se si analizzano le varie statistiche delle altre.

Hellas Verona, Thomas Henry prova a tenere a galla gli scaligeri

Tra le note positive di questa squadra, suona una buona melodia Thomas Henry, prima punta dotata di una notevole fisicità. Seppur utilizzato pochissimo in questa prima fase, il calciatore francese è riuscito a mettere a segno due gol (fondamentali) in appena settanta minuti di gioco, spalmati in cinque apparizioni. L’attaccante classe ’94 ha bisogno di giocare di più e di rendersi disponibile per i compagni, potendo garantire qualità e quantità, soprattutto nelle gare più delicate, quelle che prevedono gli scontri diretti.

L’Hellas Verona vuole illuminare la propria via, Thomas Henry può essere la giusta guida per questa fuga.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui