Ibrahimovic ci sarà al derby? Gli esiti del tampone

0

Aleggia l’ombra del Covid-19 sul Derby di Milano, tra Milan e Inter. In giornata si è avuta la notizia di alcune positività al virus sia in casa neroazzurra sia in quella rossonera che potrebbero mettere a rischio il regolare svolgimento della sfida. Tra quelli tenuti sotto osservazione in casa Milan c’è ancora Zlatan Ibrahimovic risultato positivo prima della sfida di Europa League contro il Bodo/Glimt. E’ proprio l’attaccante svedese, tramite un tweet sul suo account ufficiale, a comunicare di aver battuto il virus. Sei guarito. Autorità sanitarie avvertite, la quarantena è finita. Puoi uscire”. Ed ora la domanda sorge spontanea… Ibrahimovic, se si dovesse giocare regolarmente, ci sarà al derby? Scopriamolo.

Ibrahimovic sarà presente nel derby di Milano?

Per ora si attende un comunicato ufficiale da parte del Milan per confermare quanto scritto su Twitter dall’attaccante svedese. Una volta arrivato l’annuncio da parte della società Ibrahimovic sarà a tutti gli effetti a disposizione di mister Pioli per preparare la stracittadina milanese. 

L’attaccante, che ha continuato ad allenarsi anche da solo, sembra più carico che mai (come dimostrano anche gli hashtag utilizzati a fine tweet) per affrontare l’ennesima partita importante della sua carriera. Quindi Ibrahimovic sarà presente nel derby. Sicuramente una notizia positiva per Pioli, che dovrà fare i conti con un acciaccato Castillejo e con Rebic ancora out e per tutti i fantallenatori che avevano puntato sullo svedese e non hanno potuto utilizzarlo nelle sfide contro Crotone e Spezia

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui