Il futuro di Angeliño può essere in Serie A: c’è la Roma in pole

0

Il futuro di Angeliño può essere in Serie A, sullo spagnolo infatti ci sono varie squadre del nostro campionato, con la Roma che nelle ultime ore è balzata in pole position. L’interesse per il terzino di Coristanco, è nato dopo l’arrivo nel club giallorosso del nuovo allenatore Daniele De Rossi

Il neo tecnico romanista infatti, per mettere in pratica il suo 4-2-3-1, ha bisogno di un ricambio per la corsia di sinistra dato che Spinazzola è spesso out per problemi fisici. 

Il futuro di Angeliño può essere in Serie A: c'è la Roma in pole

Da qui dunque, ecco la necessità di dare al nuovo tecnico un terzino sinistro, che possa prendere il posto dell’italiano in varie occasioni. L’idea Angeliño è interessante visto il profilo del calciatore ed i costi non elevati dell’operazione. 

Sullo spagnolo c’è però la concorrenza del Torino, anche se l’offensiva dei giallorossi sembra aver fatto breccia nella volontà dell’esterno del Lipsia in prestito al Galatasaray. 

Angeliño, la Roma è in pole ma la trattativa è ancora complessa: ecco perché

Detto del desiderio dello spagnolo di mettere in stand-by le varie proposte a seguito dell’interesse dei capitolini, vediamo più nel dettaglio lo stato della trattativa. Si parla di una base di accordo già raggiunta tra la Roma ed il giocatore e dell’apertura del Lipsia a far rientrare il giocatore dal Galatasaray per una nuova avventura.

Lo spagnolo infatti in Turchia non si è ambientato e lo spazio concessogli non è stato molto. Da quì il suo malumore e la volontà di provare una nuova esperienza subito, senza aspettare Giugno.

Sembra facilmente raggiungibile anche un accordo tra la Roma ed il Lipsia sulle modalità dell’operazione, che dovrebbe essere prestito con obbligo di riscatto in caso di qualificazione in Champions League. 

Il futuro di Angeliño può essere in Serie A: c'è la Roma in pole

Quella che dunque sembra all’apparenza un’operazione in dirittura d’arrivo per portare lo spagnolo a Roma, in realtà è più complessa. A complicare il tutto c’è la questione liste. La Roma infatti non può tesserare nuovi giocatori a meno che non ci sia prima una cessione di un giocatore presente nella lista Serie A

A partire potrebbero essere in questo momento in due: Renato Sanches e Celik. Curiosamente per entrambi i giocatori si parla di possibili destinazione turche.

Il centrocampista portoghese vorrebbe però giocarsi le sue chance dopo il cambio di allenatore, mentre il terzino turco può spingere per un ritorno in patria. Da capire dunque l’evolversi della situazione, per il via libera definitivo per portare Angeliño a vestire dal giallorosso del Galatasaray a quello della Roma. 

Ecco le caratteristiche dello spagnolo che può arrivare nella Capitale

Andando a vedere meglio quelle che sono le caratteristiche fisiche e tecniche di Angeliño si possono notare vari aspetti sul giocatore. Basso di statura ma dotato di un piede educato e di una grande spinta sulla fascia sinistra, ha dalla sua una carriera costellata di assist.

Sono infatti ben 75 gli assist messi a referto dal laterale spagnolo, a cui si aggiungono anche 24 reti nelle varie competizioni. In circa 335 partite, un bottino niente male per un terzino sinistro.

Il futuro di Angeliño può essere in Serie A: c'è la Roma in pole

C’è da dire che il calciatore iberico ha giocato molte di queste gare anche da laterale in un centrocampo a 5, ma questa duttilità non è un problema. Anzi, è una risorsa. Tra l’altro in una Roma che non ha ancora ben chiaro lo schieramento dei prossimi match, un giocatore duttile è perfetto. 

Il 27enne inoltre vanta una grandissima esperienza a livello internazionale e questo può essere un’altra caratteristica a suo favore. Ha giocato infatti nel Manchester City e nel Lipsia, oltre all’esperienza nel PSV. Come aspetto invece c’è la difficoltà a far breccia nei club in cui milita, dato che difficilmente rimane più di 2 anni in un club. 

Questo però, non vuol dire che non possa far bene nella Capitale e nella nostra Serie A. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui