Infortunio Dimarco: emergenza Inter sugli esterni

0

Brutte notizie per Simone Inzaghi dall’infermeria. Questa volta a fermarsi è l’esterno sinistro. Federico Dimarco infatti ha subito un infortunio nell’allenamento di ieri. A comunicarlo è stata la stessa Inter con un comunicato sul proprio sito ufficiale. La diagnosi è risentimento muscolare all’adduttore sinistro. Questo costringerà il terzino a uno stop forzato nella partita di oggi contro il Lecce e, molto probabilmente, non lo vedremo neanche nella prima partita del nuovo anno. Il suo recupero è fissato per la sfida al Monza del 13 gennaio. Non è il primo infortunio sulle fasce per l’Inter, che al momento deve fare a meno anche di Cuadrado, out per 2/3 mesi, e di Dumfries. Già dalla prossima la situazione dovrebbe migliorare con l’olandese che tornerà a disposizione proprio per la partita contro il Verona di inizio anno. Oltre questo, il club si sta già guardando intorno si sta già guardando intorno per tutelarsi contro eventuali altri forfait fisici.

Infortunio Dimarco: emergenza Inter sugli esterni
Si ferma per infortunio Federico Dimarco. Il suo rientro è previsto per la partita di metà gennaio contro il Monza. Al suo posto, partirà da titolare Carlos Augusto.

Come cambia l’Inter con l’infortunio di Dimarco

Ora Inzaghi dovrà pensare a un nuovo modo di schierare i suoi nerazzurri. Non nello schieramento tattico iniziale, nel quale sarà Carlos Augusto a scendere in campo per sostituire Dimarco. Anche se Federico è l’esterno più in forma del campionato, il brasiliano ha dimostrato di essere una pedina in grado di far giocare l’Inter allo stesso livello. La vera novità nell’Inter sarà nei cambi. Con tutti gli altri esterni fuori, in campo scenderanno Darmian e, appunto, Carlos Augusto. In caso di sostituzione, praticamente certa almeno sull’out di destra, sarà necessario l’ingresso di Pavard, non ancora al meglio della condizione. Per la fascia sinistra invece, l’unico nome davvero spendibile per Inzaghi è quello di Alessandro Bastoni adattato sull’esterno. La vera difficoltà sarà sopperire alla quantità di occasioni che passano per i piedi di Dimarco e tutte le soluzioni di uscita dal pressing avversario che garantisce.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui