Infortunio Dzeko: problemi alla coscia per il nerazzurro

0

Dopo la sostituzione nel Derby di domenica sera, al minuto ’76 con l’ingresso di Correa, arrivano brutte notizie per l’Inter. Edin Dzeko si è sottoposto ad una risonanza magnetica, che ha evidenziato l’infortunio al flessore della coscia destra. Gli esami sono stati effettuati nel ritiro della sua Nazionale dove continuerà le terapie per poter essere disponibile per le gare di qualificazioni ai mondiali di Qatar 2022. Infatti il commissario tecnico della Bosnia, Ivaylo Petev, spera di recuperarlo per i prossimi impegni della Nazionale contro Finlandia e Ucraina. Il classe ’86 è il top scorer dei nerazzurri, con 7 reti in 12 presenze totali. 

Infortunio Dzeko: resterà in nazionale per le terapie

Arrivato nel ritiro della Bosnia, Dzeko si è sottoposto ad esami strumentali per capire l’esito dell’infortunio accusato durante la stracittadina di ieri contro il Milan. L’attaccante nerazzurro si è sottoposto ad una risonanza magnetica: l’esito viene comunicato dalla federazione della sua nazionale attraverso un comunicato ufficiale. Si legge nella nota ufficiale pubblicata sul sito della federazione, che l’attaccante ha subito un certo grado di danno ai muscoli della parte posteriore della coscia.

Nel ritiro della Bosnia, Edin Dzeko ha già iniziato il programma di terapie. L’attaccante nerazzurro non farà, dunque, ritorno in Italia ma resterà con la sua nazionale. Non preoccupano eccessivamente le sue condizioni, Simone Inzaghi conta di riaverlo in piena forma dopo la sosta per le fondamentali gare contro Napoli e Shakhtar Donetsk.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui