Infortunio Lukaku: a rischio Derby e Champions

0

Oltre al danno la beffa. La sconfitta per 3-1 subita in casa della Lazio e un infortunio per Romelu Lukaku nell’allenamento di oggi. Tranquilli tifosi interisti, le voci parlano di un risentimento muscolare. Niente di troppo grave ma in un momento delicato. Big Rom salterà sicuramente la partita con la Cremonese e rimane in forte dubbio per il Derby del 3 settembre. In dubbio potrebbe restarlo anche per l’esordio europeo stagionale, in casa contro il Bayern. La speranza per i neroazzurri è che il danno sia più lieve delle preoccupazione per il proprio numero 90. Martedì la punta si sottoporrà ad ulteriori accertamenti per capire se sarà possibile il recupero almeno per la stracittadina. Altrimenti Inzaghi dovrà scegliere un nuovo compagno di reparto per Lautaro.

Infortunio Lukaku: a rischio Derby e Champions
Probabilmente Edin Dzeko sarà il designato a sostituire Lukaku dopo il suo infortunio.

Infortunio Lukaku: le opzioni di Inzaghi

Naturalmente lo staff medico dell’Inter proverà in ogni modo a far rientrare Lukaku tra i disponibili per il Derby. Almeno dalla panchina per non rischiare l’aggravarsi della situazione. In ogni caso non ci sarà per la prossima gara. Cosa può fare Inzaghi quindi? Sicuramente l’opzione più accreditata sarà il ritorno di Edin Dzeko da titolare. Il bosniaco non è il più dinamico dei compagni di reparto ma sa gestire la palla come poche altre punte in Serie A. E poi è rimasto in neroazzurro proprio per questo: dare il cambio a Lukaku e farsi trovare pronto quando necessario. L’altra opzione prevede invece l’utilizzo di Correa da titolare.

Infortunio Lukaku: a rischio Derby e Champions
Correa e Dzeko si giocheranno il posto da titolare contro la Cremonese e forse per il Derby. Lukaku indisponibile per un infortunio muscolare.

Le prestazioni dell’argentino sono le più altalenanti dell’intera rosa dell’Inter. Però spesso ha dimostrato di avere un feeling particolare in campo con Lautaro. Più spesso in Nazionale che in neroazzurro a dir la verità. Però la gara con la Cremonese potrebbe essere quella giusta per testare questa connessione e rodarla in vista del Derby. In realtà la scelta potrebbe anche ricadere su entrambi gli attaccanti di Simone Inzaghi. Anche perché, conoscendo la politica sulle sostituzioni dell’allenatore dell’Inter, sarà probabile vedere Correa e Dzeko insieme in campo, soprattutto verso la fine della gara con la Cremonese.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui