Infortunio Olivera: emergenza Napoli sulla fascia sinistra

0
Infortunio Olivera: emergenza Napoli sulla fascia sinistra

Subito strozzata la felicità per la prima vittoria di Mazzarri. Il tecnico azzurro infatti, si trova già a fronteggiare un’emergenza sulla fascia sinistra. Poco dopo la mezz’ora il Napoli si ritrova a dover cambiare Mathias Olivera a causa di un infortunio. Walter ha dichiarato che non sarà un recupero veloce e l’uruguaiano dovrà restare fuori per molto tempo. Il terzino ha subito un trauma distorsivo al ginocchio sinistro, annunciato dalla stessa società con una nota sul proprio sito. Una brutta notizia, resa ancora peggiore dal prossimo calendario del club. Nelle prossime partite infatti, il Napoli si ritroverà ad affrontare Real Madrid e Braga per centrare un’importante qualificazione agli ottavi di Champions League. Le due sfide saranno intervallate dalle partite di campionato con Inter e Juventus. Mazzarri avrà subito il difficile compito di trovare una soluzione alle assenze sulla fascia, data anche l’indisponibilità di Mario Rui, sempre per problemi fisici.

infortunio-olivera Infortunio Olivera: emergenza Napoli sulla fascia sinistra
L’infortunio subito ieri sera da Olivera in Atalanta-Napoli sembra essere molto grave. Gli azzurri si trovano ora senza esterni di ruolo, in una parte di stagione estremamente delicata.

Le possibili soluzione di Mazzarri all’infortunio di Olivera

Nei pensieri del neo-mister del Napoli, vorticano molte soluzioni interne. La più semplice è quella già utilizzata ieri sera: Juan Jesus adattato sulla fascia. Il brasiliano ha ricoperto molte volte il ruolo di esterno, anche se non sempre in maniera brillante. Non è il suo ruolo naturale e spesso pecca di qualche leggerezza difensiva di troppo. Altre opzioni prevedono sempre un adattamento, quello di Natan. Il giovane difensore ha giocato qualche partita, in passato, come terzino. Il problema è che potrebbe incappare negli stessi errore del connazionale.

Sono invocate a gran voce, invece, le inversioni di fascia di uno tra Di Lorenzo e Zanoli. I due sono calciatori che hanno dimostrato di saper giocare su entrambi i lati del campo, anche se andrebbero a perdere un po’ di efficacia. Mazzarri dovrà essere bravo nel tenere alti impegno e concentrazione di qualsiasi calciatore si troverà da quel lato. Almeno fino al rientro di Mario Rui, previsto tra la partita di Coppa Italia con il Frosinone e quella, successiva, di campionato con la Roma.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui