Infortunio Scalvini: Liverpool a forte rischio

0

Vittoria agrodolce quella del match di pranzo per l’Atalanta, in uno scontro diretto per la corsa all’Europa contro il Napoli. Da un lato la netta vittoria per 3-0 e il rientro, con gol, di Koopmeiners. L’olandese era acciaccato e non avrebbe dovuto prender parte alla gara. Invece, ancora una volta, ha stupito tutti e si è ripresentato sempre in una grande forma mentale. L’altro lato della medaglia l’Atalanta ha perso Giorgio Scalvini per un infortunio muscolare. Il centrale difensivo è stato costretto all’uscita 71 minuti. Un allungo per tentare un salvataggio su Lindstrom e subito dopo ha sentito tirare il flessore della coscia sinistra. Tutto questo a 10 minuti dalla sostituzione di Zappacosta, anche lui uscito per problemi fisici. Nei prossimi giorni, entrambi si sottoporranno a tutti gli esami e sapremo quando potranno rientrare. La sensazione però è che Scalvini non sarà disponibile per la sfida con il Liverpool.

Infortunio Scalvini: Liverpool a forte rischio
In casa Atalanta si cercherà di recuperare tutti gli infortunati per la partita contro il Liverpool dell’11 aprile. Oltre a Scalvini, al momento sono out anche Zappacosta e De Ketelaere.

L’assenza di Scalvini per infortunio cambia i piani per Klopp

Il problema muscolare del difensore potrebbe essere poca roba e sedere in panchina già all’andata. Probabilmente però, almeno un paio di settimane resterà fuori. Gasperini è costretto a studiare un nuovo piano per affrontare il Liverpool nell’andata dei quarti di finale di Europa League. Non che il suo modo di giocare si basi sui singoli calciatori ma Scalvini è un’assenza pesante. Oltre all’intelligenza nei movimenti e la qualità dei suoi interventi difensivi, Giorgio è il primo creatore di gioco della squadra. Sia nelle ripartenze veloci, sia nella costruzione della manovra offensiva. Difficile sapere come sceglierà di agire il mister per sopperire a questa mancanza. Inoltre non è l’unica grana per i bergamaschi. Da verificare sono anche le condizioni di Zappacosta, mentre si cercherà di recuperare anche Charles De Ketelaere. Il belga si è infortunato in Nazionale e neanche la sua presenza è certa.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui