Infortunio Szczesny: probabile frattura nasale

0

Brutte notizie in casa Juve. Il derby della Mole, finito con uno 0-0 abbastanza noioso, si porta in dote qualche brutto strascico. Come quello dell’infortunio di Szczesny. Il portiere bianconero, in seguito a un calcio d’angolo, si è scontrato con il terzino del toro Masina. Fortunatamente la partita era quasi al termine e, nonostante l’intervento dello staff medico, il portiere e riuscito a concludere la gara. In questi giorni si faranno tutte le visite del caso ma probabilmente la diagnosi sarà di frattura delle ossa nasali. Come anticipato anche da Allegri nelle interviste post partita. Questa potrebbe essere una gran brutta notizia per la Juventus, vista l’importanza del proprio portiere titolare e la classifica che si sta accorciando sempre di più.

Infortunio Szczesny: probabile frattura nasale
Dopo appena 5 presenze in tutta la stagione, di cui 3 di Coppa Italia da gennaio a oggi, Perin sarà probabilmente il portiere titolare per la maggior parte delle gare rimaste da disputare.

Spazio a Perin dopo l’infortunio di Szczesny

A causa del sicuro stop del portiere polacco, in questo finale di stagione vedremo in campo Mattia Perin. L’ex-Genoa è sceso in campo appena 5 volte in stagione, tenendo conto di tutte le competizioni. In queste partite è riuscito a mantenere la porta inviolata 3 volte, subendo appena una rete a partita nelle altre 2. Nonostante le poche presenze però, Mattia non è del tutto arrugginito. Avendo giocato tutte le partite della Coppa Italia, Perin è sceso in campo poco più di 10 giorni fa nella vittoria per 2-0 contro la Lazio.

Siamo sicuri che sarà pronto e riuscirà a sfruttare tutte le occasioni che avrà da adesso a fine campionato. Anche se per un’eventuale convocazione da parte del C.T. Spalletti per l’Europeo estivo in Germania, ormai è decisamente troppo tardi. Potrebbe però, essere una buona occasione per riconfermare le proprie doti a chi volesse ingaggiarlo, visto che a giugno mancherà appena un anno alla fine del suo contratto.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui