Inghilterra, ecco i 26 convocati del CT Southgate per Euro2024

0

Dopo la lista dell’Italia, un’altra delle nazionali “big” come l’Inghilterra, ha diramato ufficialmente i propri convocati per Euro2024. Le scelte del CT Southgate, che già avevano fatto discutere al momento della consegna della lista dei pre-convocati, continuano a dividere. 

In quest’ultima e definitiva scrematura, ci sono infatti ulteriori nomi importanti tagliati da parte del commissario tecnico della Nazionale dei 3 leoni. Rispetto alla prima lista infatti, sono stati esclusi ottimi giocatori come: Maguire, Maddison e Grealish. 

Inghilterra, ecco i 26 convocati del CT Southgate per Euro2024

I tre, titolari in squadre come Manchester United, Tottenham e Manchester City, si presumeva fossero sicuri del posto in Germania ed invece per scelte tecniche sono tutti e 3 a casa. Oltre a loro, esclusi dall’iniziale lista di 33 giocatori anche il portiere Trafford, i difensori Braithwaite e Quansah, ed il centrocampista del Liverpool Jones.

Vediamo tutti i convocati e la probabile formazione dell’Inghilterra, che proverà a vincere il titolo e vendicare la sconfitta casalinga subita contro l’Italia in finale a Wembley 3 anni fa.

Inghilterra, ecco i convocati e la probabile formazione titolare ad Euro2024

Questi dunque, ruolo per ruolo sono i 26 giocatori scelti dal CT inglese Southgate.

Portieri: Henderson, Pickford, Ramsdale.

Difensori: Dunk, Gomez, Guehi, Konsa, Shaw, Stones, Trippier, Walker.

Centrocampisti: Alexander-Arnold, Bellingham, Gallagher, Mainoo, Rice, Whatron.  

Attaccanti: Bowen, Eze, Foden, Gordon, Kane, Palmer, Saka, Toney, Watkins. 

Inghilterra, ecco i 26 convocati del CT Southgate per Euro2024
Lista definitiva dell’Inghilterra per Euro2024

Ed ecco il probabile 11 titolare usando come modulo il consueto 4-3-3: Pickford, Walker, Stones, Guehi, Shaw, Rice, Arnold, Bellingham, Saka, Kane, Foden. 

Anche in panchina dunque nomi illustri e pronti a cambiare i match in corso d’opera, su tutti troviamo: Trippier, Gallagher, Watkins e Cole Palmer. Vista la rosa a disposizione del CT, nonostante le numerosissime esclusioni, la sensazione è che l’Inghilterra sia una delle favorite, se non la favorita per eccellenza. 

Sono veramente poche, le selezioni a poter contare infatti su scelte di elevata qualità da usare dalla panchina, come può fare l’Inghilterra. Forse giusto i padroni di casa della Germania e la Francia, possono essere messe sullo stesso piano degli inglesi. 

 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui